menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Immigrazione, anche la Slovenia torna a presidiare i confini

Dopo Germania e Austria, anche il governo di Lubiana decide di sospendere Schengen momentaneamente per «minaccia seria per la sicurezza interna del paese». Lo rende ha reso noto Margaritis Schinas, portavoce della Commissione Europea che ricorda la natura temporanea del provvedimento

La Slovenia ha notificato alla Commissione Europea la decisione di reintrodurre i controlli alle frontiere con i paesi limitrofi (sembrerebbe anche con l'Italia): «Da una prima valutazione il paese sta agendo nel rispetto delle regole», ha reso noto Margaritis Schinas, portavoce della Commissione Europea che ricorda «la natura temporanea del provvedimento di sospensione del trattato di Schengen sulla libera circolazione delle persone i controlli alle frontiere tra gli stati membri dell'Ue quando si verificano casi di minaccia seria per la sicurezza».

La decisione della Slovenia si aggiunge a quelle analoghe già prese da Germania (13 settembre) e Austria (15 settembre). 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 277 casi e sette decessi, calano ricoveri e isolamenti

  • Cronaca

    Ristori per far fronte alla crisi, le osmize riceveranno 700 euro

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento