menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Immigrazione, Ugl Polizia: «No assoluto a nuovi arrivi, necessarie regole più restrittive»

Lo rileva in una nota Alessio Edoardo, segretario generale provinciale Ugl Polizia

«Ormai la cronaca nera ne è piena , la denuncia che questo sindacato fa da molto tempo è ben motivata; i fatti parlano chiaro, oltre ai vari reati in aumento, vedi il tentato stupro di qualche settimana fa,  alla rissa in piazza Libertà di ieri, fanno ben notare che la situazione non è soltanto da analizzare come mancanza di integrazione fra la popolazione triestina e profughi, ma anche fra loro stessi, i quali divisi per religione ed etnie mal si tollerano fra loro  non riescono a convivere, creando turbamento per l'ordine pubblico con loro e risse». 

Lo rileva in una nota Alessio Edoardo, segretario generale provinciale Ugl Polizia. alessio-edoardo-ugl-polizia-2

«La situazione - continua la nota -  del numero, è il modo di gestire questi profughi, a nostro parere , deve essere assolutamente rivista e sopratutto vanno strette le maglie legislative a tutela dei cittadini, stufi della situazione e oltre si preoccupati per l'aumento dei reati, molti dei quali non denunciati per paura».

«Auspichiamo - conclude -  un intervento del prefetto per  bloccare un'eventuale ulteriore aumento di arrivi , una richiesta di rinforzo del personale delle FF.OO., e sopratutto chiediamo al governo più ristrettezza nelle regole di accoglienza e gestione».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Cosa non regalare mai per la Festa della mamma e perché

social

Festa della mamma: consigli e idee regalo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Fedriga: "Non fossilizziamoci sul coprifuoco, riaprire in massima sicurezza"

  • Cronaca

    Appartamento "centrale di spaccio" in piazza Foraggi: arrestato 36enne

  • Cronaca

    Turismo: da metà maggio arriva il green pass per viaggiare in Italia

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento