menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Immigrazione, UGL: «Necessario sostanzioso rinforzo di operatori di polizia sul confine»

Lo riferisce in una nota il Segretario Generale Provinciale UGL Polizia di Stato Alessio Edoardo: «Al momento gli operatori di polizia fanno già molta difficoltà a controllare i nostri confini, un eventuale aumento considerevole di arrivi nel nostro territorio sarebbe veramente ingestibile attualmente»

«L' Ugl Polizia di Stato, nella persona del segretario generale provinciale Alessio Edoardo , si dice particolarmente preoccupata per l'intenzione della Slovenia di allestire due campi profughi vicino ai nostri confini, nella fattispecie vicino a Punta Grossa è vicino a Sesana, questa situazione, secondo il nostro pensiero, è un escamotage dello Stato sloveno, il quale in caso di mancato accoglimento dei profughi da parte l'Austria, farebbe pressione per inviarli in Italia gia congestionata dai troppi arrivi in questi mesi.

Lo riferisce in una nota il Segretario Generale Provinciale UGL Polizia di Stato Alessio Edoardo.

«Per questo motivo i Questori di Trieste, Gorizia e Udine, sono stati convocati dal Ministro Alfano a Roma per delineare e chiarire la situazione, la nostra speranza, come già da tempo abbiamo denunciato , è che il Ministero si adoperi maniera urgente ad inviare un sostanzioso rinforzo di operatori di polizia nel caso la Slovenia si adoperasse ad allestire queste tendopoli a ridosso del confine. alessio-edoardo-ugl-polizia-2

«Al momento gli operatori di polizia fanno già molta difficoltà a controllare i nostri confini, in quanto sotto personale ( continuiamo ad attendere rinforzi mai arrivati) e privi di mezzi adatti, un eventuale aumento considerevole di arrivi nel nostro territorio sarebbe veramente ingestibile attualmente, mettendo a repentaglio non solo la sicurezza dei cittadini, ma anche quella degli operatori di polizia senza mancare nel pensare che non si riuscirebbe nemmeno a dare un servizio di soccorso ad eventuali profughi bisognosi.

«Siamo convinti che forse questa volta ,l'invito del Ministro Alfano verso i Questori di Trieste, Gorizia e Udine , sia diretto ad una risoluzione definitiva, non solo dei problemi attuali , ma anche di un eventuale stato di emergenza che si rivelerebbe con le tendopoli annuciate dallo stato Sloveno». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento