Cronaca

In Italia senza autorizzazione l'albanese arrestato a Fernetti

Il cittadino albanese arrestato a Fernetti lo scorso sabato era già stato espulso dall'Italia nel 2011. I controlli effettuati nell'ambito dei normali accertamenti per la sicurezza transfrontaliera hanno confermato i precedenti dell'uomo

Era stato espulso dall’Italia nel 2011 con divieto di reingresso per cinque anni, il cittadino albanese, E.B. di 32 anni, arrestato a Fernetti nella tarda serata dello scorso sabato dagli agenti della IV Zona Polizia di Frontiera – Settore di Trieste. Per rientrare in Italia, lo straniero, identificato alla guida di un’autovettura con targa francese, avrebbe dovuto richiedere una speciale autorizzazione al Ministro dell’Interno.

Lo straniero è stato, quindi, arrestato per inottemperanza al decreto di espulsione, così come previsto dalla normativa sull’immigrazione. Al termine degli accertamenti, E.B. è stato trasferito nel locale carcere di via del Coroneo, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente. E.B. è stato fermato per un controllo nell’ambito delle consuete attività di retrovalico, mirate alla prevenzione e repressione della criminalità transfrontaliera.

Durante le verifiche è emerso che il cittadino albanese, con numerosi precedenti e diversi alias, era stato espulso dall’Italia con un decreto disposto nell’agosto del 2011 dal Prefetto dela Provincia di Rimini, e successivamente accompagnato coattivamente alla frontiera aerea di Ronchi dei Legionari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In Italia senza autorizzazione l'albanese arrestato a Fernetti

TriestePrima è in caricamento