rotate-mobile
Lunedì, 17 Gennaio 2022
Una mostra per la memoria

In mostra alla Risiera di San Sabba "Le sfide della memoria"

La mostra analizza e racconta da un lato la genesi del progetto di Marcello Mascherini e Roberto Costa per il concorso di Auschwitz, dall'altro le dinamiche che hanno portato alla realizzazione dell'allestimento museale della Risiera di San Sabba firmato da Romano Boico.

“Boico e Mascherini hanno colto la realtà di questo luogo, che hanno voluto progettare e costruire con grandissima essenzialità. Alla sobrietà del sito e della costruzione, si coniuga l’essenzialità della nostra esistenza, perché, alla fine, l’unica cosa essenziale è la nostra esistenza". Lo ha detto l’assessore alla Cultura Giorgio Rossi al Civico Museo della Risiera di San Sabba, nel corso dell'inaugurazione e presentazione della mostra «Le sfide della memoria. Marcello Mascherini, Romano Boico e la Risiera di San Sabba», realizzata dal Servizio Musei e Biblioteche del Comune di Trieste, a cura di Massimo De Grassi e Maurizio Lorber, con il progetto grafico di Studio Mark. "Qui c’è stata tanta gente che non ha potuto vivere l’essenzialità della propria esistenza - ha aggiunto Rossi -, stroncata da quel male oscuro che è la violenza, l’ideologia, la prevaricazione. E’ un mistero che continua, ma che va combattuto anche attraverso la frequentazione di questi luoghi, perché non bisogna dimenticare”.

La mostra

Prodotta grazie a un finanziamento del Ministero della Cultura nell'ambito di una progetto che accomuna i luoghi della memoria per coltivare nelle nuove generazioni il senso della storia e dei valori fondanti della Repubblica Italiana, la mostra analizza e racconta, attraverso documenti, immagini fotografiche e ricostruzioni raccolte in una serie di pannelli illustrativi, da un lato la genesi del progetto di Marcello Mascherini e Roberto Costa per il concorso di Auschwitz, e dall'altro le dinamiche che hanno portato alla realizzazione dell'allestimento museale della Risiera di San Sabba firmato da Romano Boico.

I propositi, i progetti e le realizzazioni per la Risiera di San Sabba che dal 1962 al 1975 si sono succeduti sottendono costantemente il fine di trasfigurare artisticamente i tragici eventi intercorsi fra il 1943 e il 1945. Le diverse sezioni affrontano i temi della genesi, delle anticipazioni e delle riprese che hanno contraddistinto il lavoro architettonico di Romano Boico. Un focus particolare viene dedicato alle rappresentazioni scultoree che insistono nel Memoriale: la stele di Boico e I Martiri di Mascherini, della quale viene presentato uno dei bozzetti preparatori. Il gruppo scultoreo, ideato per un monumento da erigere ad Auschwitz, portò nel 1957 il progetto di Roberto Costa e Marcello Mascherini a superare brillantemente il primo turno di selezione classificandosi nei primi sette progetti di uno dei più affollati concorsi del secondo dopoguerra. La mostra «Le sfide della memoria. Marcello Mascherini, Romano Boico e la Risiera di San Sabba» resterà aperta fino al 28 febbraio, tutti i giorni dalle 9 alle 17. Ingresso libero – esclusivamente con green pass.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In mostra alla Risiera di San Sabba "Le sfide della memoria"

TriestePrima è in caricamento