menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Moto a 136 k/m in via Carnaro..E' Record...Di Multa

È un centauro triestino di 30 anni a firmare il record assoluto in negativo della velocità. L’altro ieri pomeriggio la pattuglia della Polizia Locale si era appostata da poco in via Carnaro con il telelaser: compare all’orizzonte un’Agusta Brutale...

È un centauro triestino di 30 anni a firmare il record assoluto in negativo della velocità.
L'altro ieri pomeriggio la pattuglia della Polizia Locale si era appostata da poco in via Carnaro con il telelaser: compare all'orizzonte un'Agusta Brutale e lo strumento registra ben 136 km/h!
Intimare l'alt in sicurezza al Valentino Rossi de noantri, a quella velocità, non è stato facile per la pattuglia, comunque esperta in questo genere di operazioni.
Finora la Polizia Locale non aveva mai registrato nel centro urbano un picco del genere: imprudenza, incoscienza, disinteresse per l'altrui incolumità - oltre che per la propria - si cuciono bene addosso allo sconsiderato motociclista. Brutale il modello così come la velocità: poteva la sanzione essere da meno? 779 euro, ritiro immediato della patente (che resterà in stand-by per lungo tempo) e 10 punti in meno.

L'obiettivo sicurezza stradale è un impegno quotidiano per la Polizia Locale, si sa: le arterie cittadine più a rischio sono costantemente monitorate con il telelaser.
La velocità grava pesantemente sulla serietà di un incidente stradale e nonostante ciò, spingere sull'acceleratore, in barba al limite, ha un indubbio fascino su certi conducenti convinti di essere invulnerabili, oltre che piloti infallibili.

A questo episodio gravissimo si aggiunge il bilancio di quasi un mese di controlli, che fa una certa impressione anche a noi del settore: 232 conducenti multati per aver superato il limite di 50 in modo più o meno grave.

Le vie sono le stesse, ma evidentemente non tutti hanno sufficiente memoria: via Carnaro, viale Miramare prima di via Boveto, via Forlanini (scuole), via Brigata Casale; tutte con il limite di 50. I dati si riferiscono a 26 giornate di appostamenti con il telelaser dal 15 maggio a ieri.

17 gravi eccessi (40 km oltre il limite ma sotto i 60) con punte di 109 km (500 euro, 6 punti e ritiro patente) e 224 compresi tra i 10 e i 40 km in più sul limite (159 euro e 3 punti in meno). Durante questi controlli sono emerse altre 74 violazioni di diverso genere (revisione, uso del cellulare, cinture di sicurezza,...).

La sicurezza sulla strada è il chiodo fisso della Polizia Locale perché alta è la posta in gioco, in termini di dolore e costi sociali. Vale la pena crederci sfruttando i propri mezzi, le specifiche competenze e nuove strategie: le pattuglie che escono con il telelaser, infatti, sono composte da personale di due strutture diverse; un operatore del nucleo tecnologie stradali, per il corretto uso degli strumenti ed uno appartenente al distretto di zona con il suo patrimonio di conoscenza del territorio e delle strade più pericolose (quindi maggiormente indicate); in aggiunta, la pattuglia mista consente di razionalizzare il servizio ed aumentare così i controlli su strada.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento