Cronaca Via Costalunga

Inaugurati 22 nuovi alloggi, intervento da 5,8 milioni

Oggi sono stati inaugurati 22 nuovi alloggi Ater in via Costalunga. L'intervento che ammonta a 5,8 milioni di euro al «bisogno di casa nella nostra regione», come commenta Mariagrazia Santoro

Sono stati inaugurati oggi a Trieste dall'assessore regionale ai Lavori pubblici Mariagrazia Santoro e da quello comunale alle Politiche per la casa, Elena Marchigiani, 22 nuovi alloggi Ater (19 dei quali già assegnati ad altrettante famiglie) in via Costalunga, nel comprensorio dell'ex ospedale Santa Maria Maddalena completamente recuperato e dove presto verranno completati un altro centinaio di appartamenti destinati all'edilizia residenziale.

L'intervento, ha spiegato l'amministratore unico dell'Ater triestina, Raffaele Leo, è complessivamente quantificabile in 5,8 milioni di euro, con un costo-alloggio pari a 180mila euro. «È una risposta concreta - ha commentato Santoro - al bisogno di casa nella nostra regione, in particolare a Trieste che rappresenta la maggiore criticità in tema abitativo. Complimenti all'Ater che sta portando a termine i cantieri con grande impegno e nel minore tempo possibile».

«Stiamo lavorando - ha aggiunto Santoro - per eliminare gli intoppi burocratici che in passato hanno rallentato troppo spesso la realizzazione di opere importanti. In primavera - ha anticipato - saremo pronti con il testo unico per la riforma legislativa sulla Casa che contribuirà a snellire le procedure».

Il condominio di via Costalunga, articolato su due vani scala, dotato di ascensore e sviluppato su cinque piani, può contare anche su 22 posti auto coperti, due dei quali riservati ai disabili così come altrettanti appartamenti, e 13 posti moto. A margine dell'evento, Santoro ha inoltre annunciato che il Governo nazionale ha assegnato inaspettatamente un ulteriore milione di euro al Friuli Venezia Giulia per il sostegno agli affitti.

«Abbiamo chiesto al ministero - ha affermato l'assessore regionale - di poterlo destinare alla morosità incolpevole, ovvero alle famiglie che non possono pagare l'affitto in quanto uno o più componenti hanno perso il lavoro senza colpa, portando così il riparto nazionale da 250mila a 1,25 milioni di euro».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurati 22 nuovi alloggi, intervento da 5,8 milioni

TriestePrima è in caricamento