Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Inaugurato l'Auditorium di via Forlanini Grazie anche all'Aiuto di Genitori, Operatori e Imprese

Festa grande stamane all’Istituto comprensivo “Iqbal Masih” di via Forlanini per l’inaugurazione del rinnovato Auditorium, capace di 250 posti a sedere.Dopo le opere di straordinaria manutenzione e restauro svolte, nell’arco di oltre tre mesi di...

Festa grande stamane all'Istituto comprensivo "Iqbal Masih" di via Forlanini per l'inaugurazione del rinnovato Auditorium, capace di 250 posti a sedere.

Dopo le opere di straordinaria manutenzione e restauro svolte, nell'arco di oltre tre mesi di intensa attività, grazie all'eccezionale sforzo volontario messo in atto da parte di un gruppo di genitori e operatori, con il generoso supporto di alcune imprese ed esercizi cittadini in veste di "sponsor" e con la supervisione del Comune.
(CLIKKARE LE FOTO PER INGRANDIRLE).

La cerimonia, che ha visto la presenza del Sindaco Roberto Cosolini e degli Assessori comunali all'Educazione Antonella Grim e ai Lavori Pubblici Andrea Dapretto, del dirigente scolastico Andrea Avon, della rappresentante dell'Ufficio Scolastico Regionale prof.ssa Feletti, del presidente della VI Circoscrizione San Giovanni-Chiadino-Rozzol Guglielmo Montagnana, della vicepresidente del Consiglio d'Istituto signora Weber e di un folto pubblico di genitori, alunni e personale della scuola, si è aperta con un caloroso e intenso intervento dell'Assessore Grim che ha voluto innanzitutto complimentarsi con i vertici dell'Istituto e con i genitori "per aver saputo dare in quest'occasione una bella ed esemplare dimostrazione di come si costruisce una vera comunità; innalzando la scuola a un livello ancora superiore: da sede importante per la crescita dei ragazzi a luogo dove anche noi adulti possiamo crescere assieme, e insieme a loro, per un bene comune più alto."

"Anche i genitori infatti - ha proseguito la Grim - possono dare una mano importante all'Ente pubblico e lo hanno abbondantemente fatto vedere proprio in questa circostanza, con spirito di gruppo e di collaborazione comunitaria, sacrificando tanti fine settimana d'estate, ognuno mettendosi in gioco con le proprie conoscenze e capacità e dando il massimo di se stessi per questa scuola e per i bambini !"

"Ritengo fondamentale - ha detto ancora l'Assessore Grim - che possiamo rafforzare e dare sempre più valore alla collaborazione con le famiglie e con le associazioni presenti sul territorio.

Anche in tal senso il Comune ha subito accolto la proposta giunta dai genitori con l'appoggio delle aziende, formulando quindi un'apposita specifica convenzione con l'Istituto scolastico, la quale potrà diventare un modello di cooperazione tra cittadini e istituzioni, da applicare in altre analoghe situazioni."

Un vivo ringraziamento infine, sempre da parte della Grim, agli "sponsor" privati che hanno reso possibile l'opera con la loro preziosa e indispensabile collaborazione e "al preside Avon, vero motore e 'traino' per tutte le iniziative di questa bella comunità di cittadini."

Grande soddisfazione per l'opera compiuta e per le originali modalità con cui è sorta e si è svolta, è stata quindi manifestata dal Sindaco Cosolini: "Desidero ringraziarvi - ha detto - soprattutto per il bellissimo esempio e per il "segnale" che avete dato, e che dice a tutti che il bene pubblico è, appunto, di tutti, di tutta la comunità.
E di cui la stessa comunità può farsi carico o contribuire a farlo, specialmente quando, come nell'attuale difficile momento, le risorse del Comune sono limitate. Per tutto ciò non posso che rivolgervi un sentito grazie!"

E' toccato quindi al "padrone di casa", al dirigente scolastico (o preside secondo l'antica e più tradizionale denominazione) Andrea Avon illustrare i lavori fatti, il loro significato e importanza per un'ampia serie di utenti, "poiché l'Auditorium è un bene che proprio in quanto pubblico potrà venir utilizzato da tutti i soggetti del territorio, e in primo luogo dagli altri Istituti scolastici a noi più vicini".

Al servizio dunque non solo dell'"Iqbal Masih" e dei suoi 800 alunni della Scuola dell'Infanzia di Melara, delle Scuole Primarie (elementari) "Pertini" e "Collodi" e della Secondaria di I grado (media) "Rismondo", ma anche del vicino Istituto Comprensivo "Tiziana Weiss" di Strada di Rozzol e del Comprensivo di lingua slovena "Vladimir Bartol" e in particolare delle sue sedi di Cattinara e Longera.

Il preside Avon non ha mancato infine di "omaggiare" i genitori "volontari", ma anche il personale e i bidelli che hanno fattivamente collaborato all'opera e i titolari delle aziende "sponsor", chiamando tutti a sfilare, uno ad uno; ciò che è avvenuto tra vere e proprie ondate di applausi e ripetute ovazioni.

E per davvero "fissare" nel ricordo questo momento e questi ringraziamenti, lo stesso Preside ha scoperto un grande cartellone che rimarrà stabilmente affisso alla parete dell'Auditorium con i nomi di tutti i "benefattori", genitori e ditte private, intervenuti nell'"impresa", "a testimonianza della gratitudine e della riconoscenza nei loro confronti da parte dell'intera comunità scolastica".

Tra i genitori "che hanno sacrificato i loro week-end estivi" figurano Marino Jurincic, Mario Musizza, Alfio Giacovani, Alessandro Furlan, Patrizia Masotto, Cristiano Germani, Paola Nichetto, Stefano Gregorio, Sergio Uboldi, Flavia Goruppi, Stefano Steffè, Paolo Gherdina, Davide Tarsi.
Tra le aziende che hanno sponsorizzato l'iniziativa la Brezzilegni, Sandtex, Benussi&Tomasetti, Omnia Costruzioni, Riccesi, Supermercato Masiello, Supermercati Zazzeron, Mari&Mazzaroli, Loris Cherin, Bar Buffet da Alex, P&E project Computers.

Nel "dettaglio tecnico" le opere hanno riguardato l'asportazione integrale della vecchia moquette dalle tribune e dal palcoscenico, la faticosissima raschiatura del cemento sottostante, la successiva pitturazione delle tribune e delle scale con resina specifica, la posa di laminati su loggione e palcoscenico; e ancora i battiscopa, nuove bordature plastiche, la posa di corrimano di sicurezza, il rifacimento dell'impianto di illuminazione di sicurezza, il trattamento antiscivolo dei gradini, una nuova dotazione informatica per videoproiezioni; il tutto concluso alla fine di settembre.

Molto significativo anche un secondo cartellone "scoperto" dal Preside e affisso poco distante, per sottolineare il significato più profondo e davvero "comunitario" dell'iniziativa ricorrendo ai bei versi del grande Giorgio Gaber su "L'Appartenenza":
"L'Appartenenza non è lo sforzo di un civile stare insieme - non è il conforto di un normale voler bene - l'Appartenenza è avere gli altri dentro di sé;
L'Appartenenza non è un insieme casuale di persone - non è il consenso a un'apparente aggregazione - l'Appartenenza è avere gli altri dentro di sé !"

La cerimonia si è conclusa, prima di numerose foto ricordo e dell'improvvisa esibizione di magliette "ad hoc" ("Chi xe el bubez?") indossate dai "lavoratori volontari", con l'esecuzione di alcuni motivi musicali, per piano, violino e voce, tra i quali la toccante "Barcarola" dai "Racconti di Hoffmann" di Offenbach, magistralmente eseguiti da un quartetto di insegnanti, anche con l'accompagnamento del Coro dell'Istituto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato l'Auditorium di via Forlanini Grazie anche all'Aiuto di Genitori, Operatori e Imprese

TriestePrima è in caricamento