Cronaca Via di Caboro

L'asilo "Tuttibimbi" diventa "San Giusto", conclusi i lavori da oltre 700mila euro (FOTO)

Il taglio del nastro si è tenuto stamattina nella rinnovata sede di San Giusto, in via Caboro 2 alla presenza del sindaco e degli assessori competenti

Concluso l'importante intervento di restauro e risanamento conservativo dell'Asilo nido “Tutti Bimbi” che da oggi cambia nome in "San Giusto". I lavori hanno avuto un costo totale di 755.526,89 euro. Il taglio del nastro si è tenuto stamattina nella rinnovata sede di San Giusto, in via Caboro 2. Presenti il sindaco Roberto Dipiazza, gli assessori comunali alla Scuola Angela Brandi e ai Lavori Pubblici Elisa Lodi con l’ingegner Enrico Cortese responsabile del procedimento per il Dipartimento, il consigliere comunale Alberto Polacco e la coordinatrice Consuelo Louvier. Gli interventi sono stati eseguiti da RTI, tra Impresa CP Costruzioni s.r.l. (mandataria) e Elettroimpianti di Cante Pietro e Mauro snc (mandante).

Nuova ripartizione degli spazi

Il piano terra sarà dedicato ai più piccoli, dai 3 ai 13 mesi di età, mentre al primo piano le 5 sale predisposte saranno occupate per svolgere varie attività dai bimbi medio grandi, dai 13 ai 36 mesi. In tutto 59 bimbi: 41 bambini medio piccoli, 18 lattanti, seguiti da 23 assistenti e 2 coordinatori. Inserito anche un vano ascensore (funzionale all’abbattimento delle barriere architettoniche), che è stato l'occasione per ripensare gi spazi con maggiore razionalità e con una migliore suddivisione degli ambienti. L'edificio è stato anche adeguato alle norme antisismiche e antincendio.

Interventi

"Le scuole sono tra gli obiettivi più importanti e positivi portati avanti da questa Amministrazione, ha sottolineato il Sindaco Dipiazza, rivolgendo un ringraziamento a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione dei lavori di restauro dell’edificio, nonchè alla coordinatrice e alle educatrici per l’impegno nella loro attività quotidiana con I bimbi.

L’Assessore Brandi ha ribadito l’importanza della struttura educativa di valenza storica, originariamente denominata “nido Regina Elena” e costruito nel 1932 su progetto dell'architetto M. Toffaloni. “Questo asilo nido, completato in modo assolutamente funzionale e confortevole – ha detto l’Assessore Brandi - sarà un luogo di benessere molto importante per i piccoli al quale potranno presto far ritorno dopo le festività, giovedì 7 gennaio”.

“Un edificio di rilevanza storica – ha affermato l’Assessore Lodi – di cui abbiamo voluto mantenere la connotazione originaria" nel corso dell’opera di ristrutturazione e di rinnovamento che ha garantito il superamento delle barriere architettoniche anche con l’installazione di un ascensore che rende la struttura totalmente accessibile a tutte le persone”.

7144E7C7-DAEC-4B90-A4AD-B3BC5D34A8BF-2CCB66BD0-1047-405C-9CE6-894DF16D4659-241F3A459-5989-4129-BD16-5704E6AE3E90-277E01F6E-A4EC-465E-ADC5-B435036F1948-26196F532-3BF2-4F40-988C-2732B71544F5-2159C730E-158E-4696-845D-5598A6443D4A-2B761FC20-FFE9-4DFA-92F4-223AD40678CE-260B314F7-BFB3-46B1-B914-DC7FF90DA786-257A7A8D9-DC7A-4A91-8D4C-FBBC0289AC8C-2

0740B75F-1858-4CE2-9DF8-F43BA9ABCCD0-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'asilo "Tuttibimbi" diventa "San Giusto", conclusi i lavori da oltre 700mila euro (FOTO)

TriestePrima è in caricamento