menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Incendio a Borgo, 50 famiglie sfollate e 12 intossicati

Sono stati ospitati nel comprensorio di San Giovanni: nessuno dei feriti è in gravi condizioni

Sono state ospitati nel comprensorio di San Giovanni 22 delle persone sfollate in seguito all'incendio alle Case dei puffi" di Borgo San Sergio (delle circa 50 famiglie dello stabile al civico 38). In molti quindi sono riusciti a trovare ospitalità da parenti o amici. La Protezione civile si è subito adoperata e sono giunti i letti da campo da Palmanova (come mostra su Facebook il vicesindaco Pierpaolo Roberti); mentre la struttura era già provvista di acqua e riscaldamento. 

L'Incendio

Dalle prime indiscrezioni sembra che l'incendio sia partito (in maniera dolosa) da due grossi divani che erano stati lasciati da alcuni inquilini nel sottoscala dello stabile (in attesa di essere raccolti dalla ditta specializzata). In breve tempo i fumi sprigionati si sono incanalati nel vano scale (strettissimo) che ha fatto letteralmente da camino. Fortunatamente i soccorsi dei Vigili del fuoco, giunti con oltre 20 uomini e con mezzi da via D'Alviano, Muggia e Opicina, sono riuscii a spegnere le fiamme in breve tempo e nel frattempo sgomberare lo stabile così da far si che meno persone possibile rimanessero intossicate. 

12 feriti

Sono state 12 le persone intossicate dal fumo dell'incendio (delle circa 70 evacuate), tra cui due bambini; vittime delle esalazioni penetrate fin dentro gli appartamenti dei 14 piani. Fortunatamente nessuno è in gravi condizioni e la tragedia è stata evitata grazie al tempestivo intervento dei Vigili del fuoco che hanno aperto un varco nel tetto per far defluire il fumo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento