Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Borgo S. Sergio / Via Antonino di Peco

Dopo l'incendio in via di Peco esplode la violenza: aggredito a sprangate il proprietario di uno dei terreni andati a fuoco

Gli ultimi sviluppi dopo il rogo dello scorso giovedì. Una possibile origine dolosa era già al vaglio delle autorità

Nuovi sviluppi dopo l’incendio che giovedì 19 agosto si è esteso per oltre 5mila metri quadri in via di Peco: uno dei due proprietari dei terreni in zona è stato picchiato, probabilmente con una spranga di ferro, e avrebbe riportato lesioni importanti al volto e al torace. A chiamare i soccorsi sarebbe stata la stessa vittima nella giornata di ieri, sabato 21 agosto.

I sospetti sulla possibile origine dolosa del rogo, riportate in un precedente reportage di Trieste Prima e non smentite dai Vigili del fuoco, sembrano trovare seguito nei fatti recenti: dalle testimonianze raccolte in loco sembra infatti che tra i due proprietari non scorresse buon sangue, infatti l’incendio di giovedì è stato solo l’ultimo di una lunga serie.

Ne emerge una situazione di degrado, i residenti parlano anche di “un viavai di persone sospette in zona”, oltre che discariche abusive, motorini rubati e motoscafi abbandonati nelle zone circostanti. La pista dolosa potrebbe trovare un’ulteriore conferma nell’orario dell’incendio (le undici di sera) e nel fatto che le fiamme si fossero originate da più punti non troppo distanti tra loro. Continuano per ora le indagini della Polizia e dei Vigili del fuoco, mentre una possibile escalation di violenza, forse, sta facendo il suo corso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo l'incendio in via di Peco esplode la violenza: aggredito a sprangate il proprietario di uno dei terreni andati a fuoco

TriestePrima è in caricamento