rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
La testimonianza

"L'ho schivato per qualche centimetro, andava come un treno, sono vivo per miracolo"

Il racconto shock è quello di Marco Giorgi, triestino, che questa mattina stava percorrendo il raccordo autostradale. Ha incrociato la vettura che dopo aver percorso chilometri in contromano ha travolto un'altra macchina guidata da una 56enne di origine romena, deceduta sul posto. "Andava almeno a 150, mi tremavano le gambe"

"L'ho schivato per miracolo, andava almeno a 160 chilometri l'ora". Marco Giorgi, triestino, è uno degli automobilisti che hanno incrociato gli occhi del cittadino alla guida di un auto targata Koper, responsabile del terribile incidente avvenuto verso le 9 di oggi 5 febbraio e che ha causato la morte di una 56enne di origini romene. La donna, residente nel Trevigiano, non ha potuto evitare l'impatto, violentissimo. La sua automobile ha preso fuoco e le fiamme non le hanno lasciato scampo. L'uomo, dopo essere uscito dalla macchina, ha percorso a piedi l'autostrada per qualche chilometro. E' stato arrestato dalla Polizia Stradale e con ogni probabilità dovrà rispondere di omicidio stradale ed omissione di soccorso. 

Chi è la vittima

Il racconto di Giorgi mette i brividi. "Sono entrato in autostrada a Prosecco. Davanti a me viaggiava un camion turco. Sulla sinistra stava sopraggiungendo una Y10, intenta a superare il tir. Mi accodo e inizio a superare il camion anch'io quando, circa 200 metri davanti a me vedo la Y10 sterzare bruscamente a destra e, subito dopo, due fari che stanno arrivando a tutta velocità verso di me". Giorgi ha la prontezza di riflessi di sterzare velocemente a destra. "Mi è passato a qualche centimetro. Subito dopo mi sono fermato a bordo strada e ho chiamato il 112 e mi hanno detto che la polizia era già stata avvisata. Mi tremavano le gambe. E' tutto il giorno che ci penso". 

Ma cosa ci faceva una vettura lanciata a quella velocità, in contromano, in autostrada? Giorgi ha pensato che "se uno sta correndo così in autostrada e per l'aggiunta in contromano forse sta scappando dalla polizia, forse sta trasportando droga, non lo so. Ho pensato che, tra le altre cose, se è veramente entrato a Fernetti l'avrà fatto volontariamente. Non è facile sbagliare, non a quella velocità". E' sicuro che le telecamere dell'autostrada abbiano ripreso tutta la folle corsa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'ho schivato per qualche centimetro, andava come un treno, sono vivo per miracolo"

TriestePrima è in caricamento