menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine tratta da TrevisoToday

Immagine tratta da TrevisoToday

Tragico incidente vicino a Fiume, motociclista perde la vita

Si tratta di Alex Sanson, 45enne originario di Motta di Livenza. Era partito pochi giorni fa per raggiungere il motoraduno dei Mk Pirates, poco lontano dalla città in riva al Quarnaro

Doveva essere un weekend di festa, all'insegna della passione per le moto, ma domenica sera si è trasformato nell'ennesima tragedia della strada. Alex Sanson, 45enne originario di Motta di Livenza ha perso la vita in un tragico incidente sulle strade della Croazia. 

Era partito pochi giorni fa per raggiungere il motoraduno dei Mk Pirates, poco lontano dalla cittadina croata di Fiume. Un fine settimana di festa dedicato agli appassionati di moto e motori. Tutto era andato nel migliore dei modi almeno fino a quando il 45enne non è risalito in sella per fare ritorno a casa. Per ragioni ancora in corso di accertamento, Sanson è finito fuori strada, cadendo al suolo. Un impatto violentissimo. Quando i soccorsi sono arrivati sul posto il 45enne era in condizioni critiche.

Arrivato in coma in ospedale è morto poche ore più tardi senza essere riuscito a far ritorno a casa. Laureato in architettura e titolare della nota agenzia immobiliare Sanson a Motta di Livenza, Alex era conosciuto da moltissime persone soprattutto per la sua grande passione per le moto. Come riportato dalla pagina Facebook "Vita da bikers" che in queste ore ha voluto omaggiarlo, Alex aveva fondato il motoclub "I Cavalli di Frisia" che radunava gli appassionati mottensi delle due ruote. Lascia i genitori Gianfranco e Oriana, il fratello Luca e la fidanzata Alice. La data dei funerali verrà annunciata nei prossimi giorni

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento