rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Dopo il grave incidente sul lavoro / Barriera Nuova - Città Nuova / Via Ruggero Manna

L'ombra del lavoro nero, proseguono le indagini sul grave incidente

Le condizioni del giovane di 22 anni di nazionalità pakistana rimangono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita. Nel frattempo gli investigatori puntano a far luce sull'accaduto, anche e soprattutto attraverso informazioni sulla posizione lavorativa della vittima

TRIESTE - La dinamica del grave incidente che ieri 3 agosto ha coinvolto un ventidueenne di nazionalità pakistana non convince gli investigatori che intendono far luce sull'episodio. Il giovane è stato ritrovato in via Ruggero Manna, in gravi condizioni, sanguinante a causa di una brutta ferita alla testa. Si è accasciato al suolo poco dopo. È proprio in questa direzione che va l'indagine, che punta a scoprire principalmente dove lavorava il giovane e, soprattutto, la sua posizione lavorativa. Da prime indiscrezioni sembrerebbe infatti che alcuni documenti di natura professionale non fossero in regola, ma la polizia di Stato cercherà di approfondire la questione. Un secondo tema è quello della sua provenienza. In passato è successo che vittime di infortuni sul lavoro venissero indotte ad uscire dal cantiere, proprio dai datori di lavoro; in altri casi vittime di incidenti sul lavoro sono state "scaricate" nei pressi di altri cantieri rispetto a quello di provenienza. Aspetti su cui si cercherà di far luce, anche grazie all'analisi delle immagini di videosorveglianza della zona. Un ultimo tema è legato alla nazionalità. Nei tempi recenti sono sempre più numerosi i lavoratori provenienti dal Pakistan e dall'Afghanistan che finiscono a lavorare nell'edilizia, a volte diventando vittime di irregolarità lavorative. Qualcuno ha scaricato il giovane lì? In quale cantiere lavorava? Non doveva risultare collegato ai cantieri della zona? Qualcuno gli ha suggerito, o addirittura imposto, di andarsene dal cantiere? Tutte domande che potranno trovare una risposta una volta che gli investigatori riusciranno a parlare con la vittima. Il giovane è stramazzato al suolo, sul marciapiede. Poi i soccorsi del 118, la corsa in ospedale a Cattinara. Le sue condizioni rimangono gravi, ma non sarebbe in pericolo di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ombra del lavoro nero, proseguono le indagini sul grave incidente

TriestePrima è in caricamento