menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Auto della Gdf rallenta per incidente in A34 e viene tamponata: 2 agenti gravi

Un primo schianto nella notte, poi il tamponamento che ha causato ferite serie a due uomini della Guardia di finanza. In tutto 5 persone in ospedale

Feriti seriamente due finanzieri in seguito a due tamponamenti lungo la autostrada A34 in corsia sud, in direzione Villesse. Come riporta il quotidiano "Il Gazzettino", gli incidenti si sono verificati poco dopo la mezzanotte di oggi, sabato 20, nel comune di Savogna d'Isonzo, il primo ha visto coinvolte due vetture, una Peugeot 207 condotta da F.A., 64 anni, e una Hyundai i20 guidata dal 46enne R.D., tutti della zona, e le dinamiche sono attualmente al vaglio della Polizia stradale di Gorizia.

Subito dopo è sopraggiunta un'auto della Gdf con i lampeggianti accesi, e l'agente alla guida M.V., di 31 anni, ha rallentato per fermarsi. A quel punto l'auto di servizio (una Fiat Bravo), è stata tamponata violentemente da una Volkswagen Golf condotta dal 67enne M.A., circostanza che ha provocato ai due finanzieri delle ferite alla testa e agli arti. Gli agenti sono stati trasportati in codice giallo all'ospedale Santa Maria della Misericordia di Udine ma non sarebbero in pericolo di vita.

La centrale operativa Sores di Palmanova ha anche inviato sul posto due ambulanze che hanno condotto all'ospedale di Gorizia le altre tre persone coinvolte nei tamponamenti. Gravemente danneggiati nel secondo tamponamento anche i mezzi incidentati nel primo, la circolazione (che non ha subito rallentamenti vista l'ora) è stata ripristinata grazie all'intervento dei vigili del fuoco di Gorizia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

"Brodo brustolà", antica ricetta della tradizione contadina triestina

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 277 casi e sette decessi, calano ricoveri e isolamenti

  • Cronaca

    Ristori per far fronte alla crisi, le osmize riceveranno 700 euro

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento