Caccia al pirata sul Carso: inseguito dal taxi si cappotta e si da alla fuga a piedi

Dopo una serie "toccate" alle auto parcheggiate il veicolo pirata ha concluso la sua corsa sulla SP1 tra Banne e Trebiciano: le forze dell'ordine cercano il conducente

I particolari dell'incidente avvenuto nel corso della mattina di martedì 6 marzo nel tratto do Strada Provinciale 1 tra Banne e Trebiciano non sono ancora chiari poichè la dinamica dello schianto è passata in secondo piano una volta che la Polizia locale intervenuta sul posto ha appreso quanto avvenuto in precedenza.

Andando per ordine, tutto è nato dal sinistro avvenuto a Opicina, davanti il bar Vatta, quando una Volkswagen colpisce un taxi e invece di fermarsi per accertarsi dei danni procurati decide di scappare. A questo punto il tassista decide di mettersi all'inseguimento dell'auto pirata che nella fuga per le vie di Opicina danneggia altri veicoli parcheggiati in sosta fino ad arrivare alla Strada Provinciale 1 dove, appunto nel tratto tra Trebiciano e Banne, qualche centinaio di metri prima del campo di calcio, perde il controllo in curva e si cappotta. 

A questo punto, nonostante l'urto violento, il conducente decide di darsi alla fuga a piedi. Sul posto sono dunque intervenuti gli operatori della Polizia locale che hanno chiuso il tratto di strada per diverso tempo e diramato una nota di ricerca a tutte le forze dell'ordine; sul luogo dell'incidente anche il 118 per prestare le cure a una persona rimasta lievemente ferita. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Class action contro il "Sogno del Natale", molti triestini chiedono il rimborso dei biglietti

  • Terribile schianto in Slovenia, morto sul colpo un triestino di 89 anni

  • Dito medio e "dentro no son proprio andà", pluripregiudicato di Muggia ai domicilari

  • Roma boccia l'abbattimento della Tripcovich, Dipiazza su tutte le furie: "Oggi me ne andrei dall'Italia"

  • Blitz dei Nas in due locali a Campi Elisi, oltre 12 mila euro di multa

  • "Liberata dall'occupazione jugoslava nel '54", Jerry Scotti fa confusione sulla storia di Trieste

Torna su
TriestePrima è in caricamento