Incidenti stradali

Due incidenti in A4, uno con 5 mezzi pesanti: autostrada riaperta

Giornata di traffico molto molto intenso sull'autostrada Trieste Venezia. Da poco riaperto il tratto tra Latisana e Portogruaro, viabilità in via di normalizzazione

+++aggiornamento+++

Riaperta la A4 fra Latisana e Portogruaro alle 16,00 e riaperto lo svincolo in entrata di Latisana in direzione Venezia; entrambi erano stati chiusi a causa di un incidente fra due mezzi pesanti, accaduto intorno alle 13,30. I soccorsi meccanici hanno provveduto a rimuovere i mezzi incidentati. Attualmente si registrano due chilometri di coda fra San Giorgio di Nogaro e Latisana in direzione Venezia.

Giornata di traffico molto molto intenso sulla A4 Trieste Venezia, oggi 8 marzo, con accumulo di mezzi pesanti in alcuni tratti autostradali. Circolazione congestionata quindi, anche a causa di un incidente fra 5 mezzi pesanti accaduto intorno alle 7.30 del mattino fra Latisana e Portogruaro, direzione Venezia dove erano presenti banchi di nebbia che, con la rifrazione del sole, rendevano problematica la visibilità. L’incidente ha richiesto la chiusura dell’autostrada in quel tratto.

Anche lo svincolo in entrata a Latisana, direzione Venezia è stato chiuso. Per far defluire il traffico è stata istituita l’uscita obbligatoria a Latisana. Sul posto sono intervenuti il personale di Autovie Venete, la Polizia Stradale, il 118 e i soccorsi meccanici. Il tratto e lo svincolo sono stati riaperti due ore dopo, alle 10,00.

Anche in direzione opposta, fra Portogruaro e Latisana, c’è stato un tamponamento fra tre mezzi pesanti alle 9.30 (risolto rapidamente e senza conseguenze per le persone) causato dai rallentamenti per curiosi. Attualmente (ore 11) la coda sta defluendo e si è attestata su un chilometro circa fra San Giorgio di Nogaro e Latisana, direzione Venezia. Le macchine possono scorrere lungo la corsia di sorpasso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due incidenti in A4, uno con 5 mezzi pesanti: autostrada riaperta

TriestePrima è in caricamento