Martedì, 18 Maggio 2021
Incidenti stradali Viale Gabriele D'Annunzio

Incidente con fuga in viale d'Annunzio: presi i "pirati della strada"

Lo annuncia il vicesindaco Polidori: "Insieme al conducente dello scooter c'era un suo amico che dovrà rispondere di omissione di soccorso. La videosorveglianza ha permesso alla Polizia locale di rintracciare i criminali". Nel grave incidente un uomo di sessant'anni è rimasto gravemente ferito

Preso il conducente del motociclo che ha causato lo schianto tra scooter tra viale D'Annunzio e via Conti la scorsa domenica: lo annuncia in un video su Facebook il vicesindaco e assessore alla Polizia locale Paolo Polidori. "Si tratta di un cittadino senegalese - spiega Polidori -, che al momento dell'incidente era in compagnia di un amico connazionale che viaggiava su un altro scooter. Anche lui avrà conseguenze penali per omissione di soccorso". Nel grave incidente un altro scooterista sessantenne è rimasto gravemente ferito. I sanitari del 118 lo hanno trovato in coma e hanno dovuto intubarlo sul posto.

I fatti

I conducenti sono stati rintracciati lunedì notte dal personale del Nucleo Infortunistica Stradale della Polizia Locale. Da una prima ricostruzione l'uomo, B.L le sue iniziali, transitava con il suo scooter Yamaha lungo viale D'annunzio - proveniente da piazza Foraggi – quando giunto in largo Mioni è rimasto coinvolto in incidente stradale con un altro scooter proveniente dal senso opposto (da largo Barriera) in fase di svolta verso la via Conti.

Il conducente dello scooter che ha effettuato la manovra di svolta in via Conti ha proseguito la marcia non considerando affatto l'ipotesi di fermarsi, per prestare assistenza e per lasciare i propri dati ai fini assicurativi: tutti obblighi di legge, oltre che di buon senso. Grazie alle testimonianze di due persone ed un'attenta analisi delle immagini delle telecamere pubbliche e private di zona, gli operatori sono riusciti a ricostruire la dinamica dell'incidente accertando che coinvolto nella manovra di svolta verso la via Conti non era solo uno scooter bensì due.

Le indagini

Successivamente, analizzando le immagini, gli operatori hanno accertato alcune caratteristiche molto particolari dei caschi dei due conducenti e nel giro di un giorno sono riusciti a rintracciare non solo il conducente del primo scooter ma anche il conducente del secondo scooter. I due ragazzi T.C. di 19 anni, conducente del primo veicolo, uno scooter Honda e T.M. di 28 anni conducente del secondo scooter, hanno rilasciato stanotte dichiarazioni in merito ammettendo il loro coinvolgimento nell'incidente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente con fuga in viale d'Annunzio: presi i "pirati della strada"

TriestePrima è in caricamento