menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedone morto in viale Miramare: è una donna il "pirata della strada"

Le indagini della Polizia Locale stanno continuando a ritmo serrato e potrebbero concludersi a breve: la conducente, una donna di circa 60-65 anni, fermatasi in un primo momento sulla scena dell'incidente, ha poi proseguito la sua marcia verso il centro città con la sua piccola auto francese

Proseguono a ritmo serrato e «potrebbero portare a risultati nelle prossime ore» le indagini degli agenti della Polizia Locale per identificare la conducente dell'auto di marca francese e di piccola cilindrata, bianca, che la notte scorsa ha travolto e ucciso un pedone mentre attraversava viale Miramare.

L'incidente - si legge nella notta della Polizia Locale - è avvenuto la notte scorsa, alle 23 circa quando la vittima, un uomo, fino a questo momento non identificato, dell'apparente età di 55-60 anni, è stato investito da una Vespa, proveniente da Barcola, condotta da un uomo, L.C., di 81 anni, mentre attraversava viale Miramare all'altezza del giardino Ieralla. Dopo l'investimento il pedone, ancora riverso a terra, è stato nuovamente investito dall'auto che sopraggiungeva e che lo ha travolto e trascinato per un metro.

La conducente, una donna di circa 60-65 anni, fermatasi in un primo momento sulla scena dell'incidente, ha poi proseguito la sua marcia verso il centro città. Gli agenti stanno vagliando numerosi elementi e le immagini delle telecamere presenti in zona, che hanno ripreso il momento dell'investimento. Le ricerche, oltre che nel comune di Trieste sono estese anche nei comuni vicini, nell’ipotesi che la pirata della strada possa essere residente in Provincia.

«Si invitano - è l'appello della Polizia Locale - tutti coloro che sono in possesso di informazioni utili alla ricostruzione dell'accaduto e di ogni altra informazione ai fini dell'identificazione della vittima a fornirle all'Ufficio Infortunistica di viale Miramare 65 telefono 040.4194284».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento