Incidenti stradali

Tamponamento fra 4 mezzi pesanti in autostrada: 20 chilometri di coda

Il tamponamento fra 4 mezzi pesanti è avvenuto circa un chilometro dopo lo svincolo di Portogruaro

14.35 - Situazione ancora critica sulla A4,dopo il tamponamento fra mezzi pesanti accaduto questa mattina, in direzione Venezia, poco dopo lo svincolo di Portogruaro. Attualmente ci sono code a tratti in direzione Venezia, costituite per lo più a mezzi pesanti. Rallentamenti e congestioni, a macchia di leopardo, sono più consistenti nel tratto compreso fra la barriera di Trieste Lisert fino a Latisana. In entrata dalla A34 in A4 a Villesse si registrano circa due chilometri di coda e un chilometro circa sul nodo di Palmanova per il flusso di mezzi provenienti dalla A23  sempre in direzione Venezia.

---

Sfiora i venti chilometri la coda di mezzi pesanti, sulla A4 Venezia-Trieste in direzione Venezia. Un tamponamento fra 4 mezzi pesanti, accaduto poco prima delle nove del mattino circa un chilometro dopo lo svincolo di Portogruaro ha creato una immediata congestione del traffico, molto intenso.

Dopo le festività pasquali, durante le quali i mezzi pesanti non potevano circolare, ieri c’è stata la ripresa del traffico pesante e molti dei vettori provenienti dal Centro ed Est Europa sono arrivati oggi sulla rete di Autovie Venete, che registra un notevole incremento dei flussi. Il tamponamento, che non ha provocato gravi conseguenze per le persone, sta causando notevoli disagi alla circolazione, nonostante il traffico non sia mai stato bloccato, perché la corsia di sorpasso – libera – viene utilizzata per far defluire i veicoli. Ancora in corso le operazioni di rimozione dei mezzi, particolarmente complesse in quanto uno dei mezzi pesanti ha rotto un semiasse e questo rende più complicato il suo spostamento.

Autovie Venete raccomanda la massima prudenza e attenzione a chi transita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tamponamento fra 4 mezzi pesanti in autostrada: 20 chilometri di coda

TriestePrima è in caricamento