menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tamponamento tra mezzi pesanti: traffico e visibilità ridotta dalla nebbia

Il tamponamento causato dalla nebbia ha provocato la perdita del carico di uno dei due mezzi che trasportava frutta e verdura

Tamponamento fra due mezzi pesanti – causa nebbia - questa notte (venerdì 17 febbraio) in A4, nel tratto compreso fra Latisana e San Giorgio di Nogaro in direzione Trieste.

Un sinistro che ha richiesto la chiusura dell’autostrada, riaperta parzialmente (si transita sulla corsia di sorpasso) soltanto poco prima delle otto del mattino. Il tamponamento, per fortuna senza feriti, ha provocato la perdita del carico di uno dei due mezzi che trasportava frutta e verdura. Per ripulire l’autostrada – operazione che, insieme allo spostamento dei mezzi ha richiesto più tempo del solito proprio perché la visibilità, a causa della nebbia era scarsissima - è stato necessario chiudere il tratto in direzione Trieste e istituire l’uscita obbligatoria a Latisana.

Al momento del tamponamento in autostrada la visibilità era di 50 metri. La coda, non molto lungo durante la notte, alle 7,20 del mattino - con l’aumento del volume di traffico – ha raggiunto i 3 chilometri in uscita al casello di Latisana. Alla riapertura della corsia di sorpasso (la pulizia delle altre è ancora in corso) la coda era ancora 3 chilometri, sempre in uscita a Latisana e di un chilometro tra Portogruaro e Latisana (direzione Trieste), in fase di rapido smaltimento.

Per quanto riguarda la nebbia, attualmente si segnalano ancora banchi al Terraglio, a San Giorgio di Nogaro in autostrada A4 e sull’ intera A28.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il deserto del Sahara ricoperto di neve: le foto sono virali

social

Cucina triestina: la ricetta dei capuzi garbi in tecia

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento