Incidenti stradali Corso Italia

Si schianta contro un cantiere in Corso Italia e scappa: ubriaco denunciato dalla Polizia

A insospettire gli agenti la scia di liquido: l'auto aveva anche perso un copertone

La scorsa notte il personale della Polizia di Stato di Trieste ha deferito in stato di libertà all'autorità giudiziaria per guida in stato di ebbrezza un triestino, C.C., nato nel 1960.

Poco prima l’uomo aveva colpito con la propria auto una recinzione e una impalcatura di un cantiere edile in questo Corso Italia e si era allontanato, ma il mezzo ha lasciato una lunga scia di liquido. Proprio questo elemento ha insospettito un equipaggio della Squadra Volante della Questura, impegnato nel controllo del territorio e transitato in zona, che ha raggiunto e fermato l’autovettura in via Alberti.

Una volta sceso dal veicolo, danneggiato vistosamente nella parte anteriore e con la ruota anteriore sinistra priva del copertone, il conducente è apparso in uno stato di alterazione alcolica ed è stato sottoposto al test. È risultato positivo ed è stato denunciato. Gli è stata ritirata la patente di guida e un mezzo di soccorso Aci ha rimosso l’autovettura incidentata. Personale addetto, infine, ha pulito le strade interessate dalla fuoriuscita di liquido spargendo polvere assorbente. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si schianta contro un cantiere in Corso Italia e scappa: ubriaco denunciato dalla Polizia

TriestePrima è in caricamento