Incontro con i genitori sul fenomeno dei "suicide games"

Organizzato dall'ASD Police Shooting Team e AGD INSU' Trieste giovani diabetici presso il Centro di Aggregazione Giovanile di Roiano

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

Si è svolta ieri presso la sala cinema del Centro di Aggregazione Giovanile di Roiano in via Moreri 22 un incontro con i genitori organizzato dall'ASD Police Shooting Team e dall'Associazione Giovani Diabetici INSU' Trieste , un incontro informativo aperto ai genitori sul fenomeno dilagante delle notizie che trattano degli Suicide Games , come il noto BLUE WHALE. L'incontro è stato organizzato dai due Presidenti, Skabar Luciano e Giorgiutti Elisabetta dopo il servizio presentato dalla trasmissione televisiva " Le iene" ed a seguito di numerose chiamate da parte dei genitori dei ragazzi che frequentano le due Associazioni, allarmati da quanto sentito e visto nel servizio. Sensibili alle problematiche giovanili hanno organizzato l'incontro con l'ausilio di esperti del settore come la Dottoressa EARLE Martina, psicologa, specializzata in psicoterapia per l'infanzia adolescenza e sostegno genitoriale, la quale ha illustrato in maniera completa ed esaustiva le problematiche psicologiche dei giovani in età adolescenziale ed il ruolo che devono tenere i genitori nel rapporto con i propri figli: Il Dott. DePetris Graziano, responsabile dell'ufficio Privacy e sicurezza dati, ASU integrata di Trieste,v.Presidente dell Ass. Nazionale della Privacy Information Healtcare Menager della Pubblica amministrazione, che ha illustrato la parte dei pericoli in rete a cui vanno soggetti gli utenti del Web ed in special modo i giovani , riportando video esplicativi e statistiche riprese da varie fonti. D'accolti Diego, Ass. capo della Polizia di Stato Compartimento della Polizia Postale e Telecomunicazioni il quale ha mostrato la parte investigativa del problema Blue Whaile e di altre problematiche sociali giovanili che fluttuano nell'immenso mare del WEB , rassicurando i convenuti ma mettendoli di fronte al fatto che il web può essere molto pericoloso se non utilizzato in maniera appropriata. Skabar Nicole , diplomanda dell Istituto Dante Carducci sezione Scienze umane Eeconomico Sociale che ha illustrato ai numerosi presenti una relazione sull' argomento trattato , a seguito di interviste e ricerche fatte a numerosi giovani che sanno del problema che ne parlano tra di loro e sono consapevoli dei rischi. Al termine degli interventi arricchiti da numerose slide e video anche molto forti, ( infatti l'incontro era vietato ai minori) è stato aperto un dibattito con i numerosi partecipanti che hanno posto molte domande ai relatori plaudendo l'iniziativa e chiedendo ulteriori incontri anche nelle scuole. .

Torna su
TriestePrima è in caricamento