Cronaca

Infarto sulla spiaggia, salvato in extremis dai bagnini

È accaduto poco dopo le 12.00 allo stabilimento Le ginestre, di Trieste. Un uomo di 59 anni, cliente abituale del bagno improvvisamente si è sentito male e si è accasciato al suolo. Tempestivo l'intervento dei tre bagnini

I tre bagnini soccorritori dello stabilimento Le Ginestre

Intorno alle 12.00 stava giocando a ping pong presso lo stabilimento "Le Ginestre" e improvvisamente si è fermato portandosi una mano al petto, chiedendo aiuto. Poi si è accasciato al suolo.

L'uomo di 59 anni, cliente abituale dello stabilimento è stato soccorso tempestivamente dai tre bagnini presenti.

Il direttore de Le Ginestre, Luca Calabrò: «I ragazzi sono stati prontissimi e hano soccorso immediatamente il signore che si è sentito male. Hanno usato il defibrillatore e si sono adoperati al massaggio cardiaco. Se non ci fossero stati probabilmente le cose sarebbero andate diversamente».

Veri e propri angeli custodi Samer Bakhit, di nazionalità libanese, e i due triestini, Marco Della Mora e Denis Zuliani, che insieme coordinandosi hanno fatto in modo che l'attesa dei soccorsi del 118, prontamente chiamati, non fosse fatale per il bagnante.

Samer Bakhit: «È stata un'esperienza molto forte ma allo stesso tempo emozionante e bella. Sapere che questo signore è riuscito a salvarsi grazie al nostro aiuto ci riempie di gioia».

L'uomo è stato poi trasportato al pronto soccorso dell'ospedale di Cattinara dall'ambulanza del 118 intervenuta sul posto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infarto sulla spiaggia, salvato in extremis dai bagnini

TriestePrima è in caricamento