Cronaca

Sanità: con dl rilancio 37 nuovi infermieri a Trieste, quasi 200 in Fvg

La deputata dem: "Le caratteristiche di questi operatori si inseriscono su un tessuto che ha già conosciuto e apprezzato l'importanza dell'assistenza sanitaria territoriale. Lo Stato sta dimostrando di essere a fianco delle Autonomie" Iacop: "Regione avvii al più presto iter assunzioni"

Foto: Aiello

Saranno assunti 193 nuovi infermieri di famiglia o di comunità in Fvg, di cui 37 a Trieste, uno dei provvedimenti del decreto rilancio. La norma stanzia fondi alle regioni per l'assunzione delle suddette figure. Saranno assunti per assistere i pazienti positivi al Coronavirus in isolamento domiciliare, prima con un contratto precario fino a dicembre, poi potranno essere stabilizzati

Come annuncia la deputata Debora Serracchiani, "La misura inserita nel decreto Rilancio, senza distinzioni tra Regioni speciali e ordinarie, andrà a concreto e diretto sostegno della sanità Fvg, permettendo l'assunzione di quasi 200 infermieri, di cui 37 a Trieste. Inoltre, le caratteristiche specifiche di questi operatori si inseriscono su un tessuto che ha già conosciuto e apprezzato l'importanza dell'assistenza sanitaria territoriale. Lo Stato sta dimostrando di essere a fianco delle Autonomie". 

37 infermieri a Trieste

È stato calcolato che il riparto assegnerebbe al Friuli Venezia Giulia 193 unità di personale, di cui 22 a Gorizia, 50 a Pordenone, 37 a Trieste e 84 a Udine. Per Serracchiani "è una risposta alle esigenze che si sono manifestate in modo straordinario nell'emergenza Covid19 ma anche un investimento su una sanità che sa quanto conta il territorio e i servizi domiciliari, non solo per pazienti Covid ma in genere quelli fragili, cronici, non autosufficienti".

"Alla Regione saranno affidati i modi e i tempi del reclutamento - aggiunge il consigliere regionale dem Franco Iacop - e dunque ci auguriamo che l'iter sia avviato al più presto. In continuità con l'esperienza del centrosinistra, è stata riconosciuta anche dalla Giunta Fedriga l'importanza del territorio come tassello fondamentale dell’assistenza sanitaria, e questa è un'occasione per proseguire sulla buona strada".

Gli "angeli" triestini in partenza per le zone rosse, le destinazioni per i sette infermieri

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità: con dl rilancio 37 nuovi infermieri a Trieste, quasi 200 in Fvg

TriestePrima è in caricamento