Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Inquinamento, Previsto per Domani il Superamento dei Valori di Pm10 nell'Aria

Il miglioramento delle condizioni climatiche comunque scongiura il blocco del traffico «In adesione al Piano di Azione contro l’inquinamento atmosferico, il Comune di Trieste informa che nella giornata di domani, mercoledì 5 marzo, è previsto a...

Il miglioramento delle condizioni climatiche comunque scongiura il blocco del traffico

«In adesione al Piano di Azione contro l'inquinamento atmosferico, il Comune di Trieste informa che nella giornata di domani, mercoledì 5 marzo, è previsto a Trieste il superamento dei valori limite di PM10. Essendo la situazione destinata a migliorare nei giorni successivi, già a partire da giovedì, non si assumono decisioni di restrizione al traffico ma si segnala quanto sopra come doverosa informazione e sensibilizzazione nei confronti della cittadinanza».

Si tratta del secondo annuncio/messaggio di sensibilizzazione da parte del Comune nel giro di un mese: infatti, lo scorso 11 febbraio si era verificata una situazione analoga. Anche in quel caso, come nei prossimi giorni, l'arrivo del vento aveva scongiurato il blocco del traffico.
Nel corso poi di questi 25 giorni circa, le continue piogge hanno impedito ai livelli di Pm10 nell'aria di superare le soglie limite.

«Questa nostra attività di sensibilizzazione - afferma l'assessore all'Ambiente Umberto Laureni - cerca di evitare le chiusure del traffico, non di imporle. Infatti, se prima la misura restrittiva veniva applicata in seguito al superamento delle soglie di Pm10 nell'aria per tre giorni consecutivi, ora invece si cerca si prevenire: prima avvisiamo i cittadini che nei giorni seguenti c'è un forte rischio d'inquinamento atmosferico (industriale e veicolare) sulla città e solo se le condizioni climatiche sono sfavorevoli - ormai le previsioni sono abbastanza a attendibili almeno per i quattro giorni successivi - allora ricorriamo, su "ordine" della Regione, al blocco del traffico».

«Rimane comunque in essere il vecchio principio della chiusura a posteriori, è una misura a livello nazionale ed europeo. La nuova direttiva giunge invece della Regione. L'arpa ha degli algoritmi nei quali inserisce la massa totale dell'inquinamento generato in un determinato luogo - spiega Laureni -, a questi aggiunge quelli delle previsioni del tempo per i giorni a venire e trasforma la città in un punto, a cui viene associato un valore medio. Quindi, se questo valore è superiore ai 50 µg/m3, arriva una segnalazione al Comune».

Abbiamo chiesto in conclusione all'assessore Laureni come faccia l'Arpa a elaborare dei dati se le centraline sono spesso fuori uso e non rivelano dati sufficienti? (https://aria.regione.fvg.it/meteoviabilita2011/pm10.aspx)
«Abbiamo più volte segnalato i problemi di malfunzionamento e di manutenzione. Purtroppo non dipende da noi, anche se io sto spingendo tantissimo affinché venga posta più attenzione su questa questione».

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inquinamento, Previsto per Domani il Superamento dei Valori di Pm10 nell'Aria

TriestePrima è in caricamento