Cronaca

Interporto: accordo per 14,5 milioni di euro con Unicredit per il piano di sviluppo

Finanziamento a sostegno degli investimenti per la creazione del nuovo polo logistico intermodale di Bagnoli

Interporto di Trieste e UniCredit hanno firmato nei giorni scorsi un accordo per lo stanziamento di un finanziamento da complessivi 14,5 milioni di euro a supporto degli investimenti per la creazione del nuovo polo logistico intermodale di Bagnoli.
La firma dell’intesa tra le parti giunge a valle dei passaggi portati a termine dalla Società nelle scorse settimane: l’acquisizione delle aree ex Wärtsilä, 270 mila metri quadri, per la creazione del polo logistico retroportuale e l’aumento di capitale da 7,3 milioni di euro sottoscritto da Friulia, Autorità Portuale di Trieste e Camera di Commercio di Trieste.

Le linee di credito messe a disposizione, che attingono a fondi F.R.I.E e che prevedono un piano di rientro a 15 anni, andranno a fornire copertura finanziaria a un investimento che, tra costi di acquisizione e lavori di adeguamento su strutture e linee viarie e di trasporto, si attesterà sui 20 milioni di euro.
I prossimi passi necessari per arrivare alla piena operatività del nuovo polo logistico intermodale, prevista fine gennaio 2019, saranno la presentazione della progettazione definitiva delle opere (fine febbraio 2018) e l’emanazione dei bandi per l’assegnazione dei lavori (aprile 2018).
Dichiara il Presidente di Interporto Trieste, il Prof. Giacomo Borruso: «Siamo soddisfatti di aver concluso un’operazione di rilevante portata che stabilisce uno stretto e virtuoso contatto tra attività di natura industriale e attività di logistica. Mi preme sottolineare come il nostro polo opererà in regime di porto franco con evidenti ricadute positive per tutti gli attori della filiera e, più in generale, per il nostro Territorio».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interporto: accordo per 14,5 milioni di euro con Unicredit per il piano di sviluppo

TriestePrima è in caricamento