Venerdì, 30 Luglio 2021

Ennesima 'invasione' di api in pieno centro, il naturalista: "Non usate insetticidi, chiamate un apicultore" (VIDEO)

Molte le segnalazioni nelle ultime settimane per un fenomeno naturale che può tuttavia creare tensione e paura, specie se si verifica in pieno centro. Abbiamo chiesto consigli e possibili spiegazioni al naturalista Nicola Bressi

Uno "sciame di api impazzite" è passato nei giorni scorsi in via XXX Ottobre, come si può vedere in questo viedo inviato da una lettrice. È successo il 16 giugno, intorno alle 15. "Noi e tutti i residenti di zona - racconta la segnalatrice - siamo stati costretti a chiudere le finestre. Le api sono rimaste lì per un bel po', volando senza direzione e schiantandosi sui vetri delle abitazioni. Ieri ne abbiamo trovate molte molte per strada e in casa e abbiamo realizzato che si trattava di api particolarmente grandi, mentre inizialmente, vista la dimensione, credevamo fossero vespe o calabroni".

Segnalazioni che arrivano sempre più spesso in questo periodo, tra cui una in via Donadoni una decina di giorni fa. Notoriamente giugno è la stagione della sciamatura e le api si muovono in massa per cercare una casa, ma in alcuni casi, come in questo, un fenomeno naturale può essere interpretato come qualcosa di pericoloso, specie quando riguarda le nostre abitazioni e quello che (forse erroneamente) identifichiamo come il nostro territorio. In molti chiamano i Vigili del fuoco ma non è una procedura corretta in quanto non sono abilitati a toccarle. Abbiamo chiesto un parere al naturalista Nicola Bressi: "Le api si stanno avvicinando sempre di più ai centri urbani perché se c'è una netta diminuzione delle api selvatiche si registra un aumento di persone che allevano api in giardino, visto che oggi è molto semplice creare un alveare, il necessario si può comprare su internet. Mi è capitato di vedere uno sciame così disordinato e 'irrequieto' in un caso: qualcuno aveva usato l'insetticida riuscendo addirittura ad eliminare la regina. Quando questo si verifica, le api operaie perdono i riferimenti e iniziano a sciamare, appunto, come impazzite. Se questi sciami fossero particolarmente pericolosi e fosse loro intenzione nuocere all'uomo, ci sarebbero moltissimi casi di persone in ospedale, cosa che non accade. In realtà durante una sciamatura non bisogna fare assolutamente nulla, chiudere la finestra e aspettare che se ne vadano a cercare un nido da un'altra parte. E' vietato dalla legge usare insetticidi contro le api da miele, al caso è buona norma chiamare un apicultore".

3A426EE6-0946-466C-B3EC-9C90C2C80418-2

Si parla di

Video popolari

Ennesima 'invasione' di api in pieno centro, il naturalista: "Non usate insetticidi, chiamate un apicultore" (VIDEO)

TriestePrima è in caricamento