Cronaca

"Io, abbandonato dal sistema sanitario", la replica di Asugi

Asugi replica all'articolo de Il Piccolo del 21 novembre 2020, in cui il signor Luigi Foti dichiara di essere stato “abbandonato dal sistema sanitario”

In replica all'articolo de Il Piccolo del 21 novembre 2020, in cui il signor Luigi Foti dichiara di essere stato “abbandonato dal sistema sanitario”, L’Azienda Sanitaria Universitaria Giuliano Isontina precisa che – come confermato dai tabulati telefonici - il signor Foti ha chiamato la centrale Operativa Numero Verde 800614302 il 6 novembre, poco dopo le 18, per sapere come fare per effettuare un tampone, dal momento che presentava febbre dalla sera precedente. L'operatore di Centrale ha preso in carico il suo caso ed il paziente è stato richiamato alle 22.55 da uno dei medici SCA in turno presso l'Ospedale Maggiore. Davanti ad un quadro caratterizzato da febbre di recente insorgenza, da una tosse secca e dall'assenza di altri sintomi significativi, al paziente veniva consigliata terapia antipiretica e antitussigena eventualmente.

La telefonata dopo queste delucidazioni e rassicurazioni si concludeva cordialmente senza richiesta da parte del paziente di alcuna altra informazione in merito all'esecuzione di un tampone. Dalle indagini effettuate presso il Dipartimento di Prevenzione, non risulta che il sig. Foti abbia mai eseguito un tampone a Trieste, né presso il Dipartimento di Prevenzione né presso alcuna struttura privata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Io, abbandonato dal sistema sanitario", la replica di Asugi

TriestePrima è in caricamento