Cronaca

I treni Italo avvistati a Trieste: test per una nuova tratta?

Il 13 e il 18 febbraio due convogli della celebre società statunitense sono arrivati in stazione centrale a Trieste dopo aver effettuato dei viaggi "per conoscenza". Possibile interessamento estivo?

Il 13 e il 18 febbraio i convogli della compagnia ferroviaria Italo sono arrivati in Stazione Centrale a Trieste in quello che sembrerebbe essere una sorta di test sulla tratta che da Venezia conduce al capoluogo del Friuli Venezia Giulia. L'insolita presenza del treno simboleggiato da un leprotto, è stata notata da viaggiatori che abitualmente utilizzano lo scalo giuliano e che si sono trovati di fronte ad un Etr 675 della Global Infrastructure Partners, società americana che due anni fa l'ha acquisita da Montezemolo e Cattaneo per 1,98 miliardi di euro. 

Secondo il sito ferrovie.info la compagnia statunitense avrebbe confermato i viaggi su Trieste precisando il fatto che le corse tra Venezia e il capoluogo regionale al momento sono state effettuate per "conoscenza". L'esperimento della scorsa settimana quindi non prevederebbe un "imminente inizio dei servizi su questa città" anche se i due test hanno fatto drizzare le orecchie a più di qualche addetto ai lavori.  

Nonostante il passaggio di Italo su Trieste - che al momento in Friuli Venezia Giulia raggiunge solamente la città di Udine - l'assessore regionale alle Infrastrutture Graziano Pizzimenti ha affermato che "non abbiamo notizie su un possibile interessamento da parte di Italo sulla tratta Venezia-Trieste". E' verosimile un interessamento societario sulla tratta per l'estate 2020? 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I treni Italo avvistati a Trieste: test per una nuova tratta?

TriestePrima è in caricamento