Cronaca

J-Lab, l'associazione culturale dedicata ai giovani: «A Trieste manca rete tra artisti»

La video-intervista ai fondatori dell'associazione culturale dedicata ai giovani talenti triestini

È nata da solo un paio di mesi ma sta riscuotendo grande successo l’associazione “J-Lab”, fondata da due giovani triestini, il ventisettenne Vanjal Dapretto eD il ventiduenne Pierluca Campajola.

«Il progetto è partito l’11 aprile 2016. Assieme a noi c'è  già un nutrito gruppo di giovani che ci affiancano nell’organizzazione e nello sviluppo delle prossime attività – spiegano i due ragazzi -. Entrambi arriviamo da un percorso teatrale, avendo frequentato diversi gruppi ad hoc e seminari, anche in giro per l’Italia».

LA VIDEO-INTERVISTA AI FONDATORI DI J-LAB  (l'articolo continua sotto il video)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ci siamo accorti – sottolineano -  che a Trieste c’è un forte deficit di comunicazione e confronto tra artisti, non solo in campi teatrale ma in tutte le arti in generale, come la fotografia, il cinema e l’arte. Ciò che vorremmo fare è creare una maggiore rete tra tutti gli artisti triestini, coinvolgendoli in progetti comuni, facendo interagire più arti tra loro, creando così degli eventi di prima qualità e di grande interesse».

«Altra volontà della nostra associazione è quella di creare uno “sportello” per poter aiutare tutti gli artisti che vorrebbero intraprendere un proprio progetto ma sono bloccati dalla troppa burocrazia».

«Principalmente – ancora – ci rivolgiamo ad artisti compresi in una fascia d’età dai 16 ai 30 anni, mentre poi i diversi eventi in programma sono aperti a tutti. A questo proposito, il cartellone della stagione 2016-17 è in fase di completamento. Sono in programma una ventina di appuntamenti di grande interesse, che confidiamo possano essere molto partecipati».

La prima attività che il gruppo proporrà è il workshop di recitazione teatrale e cinematografica curato da Francesca Bianchi e Vito Palumbo che si svolgerà a Trieste da  7 al 9 Luglio 2016 (costo 150 euro, per iscrizioni rivolgersi direttamente a J-Lab) mentre è in cantiere un secondo workshop sul disegno, probabilmente a fine luglio.

J-Lab ha una pagina Facebook, in cui si possono contattare i responsabili per l’iscrizione. A breve verrà aperto il sito internet ufficiale, che rispecchierà nella grafica l’anima dell’associazione ed il canale Youtube, in cui gli artisti potranno caricare video per farsi conoscere al popolo degli internauti.

PAGINA FACEBOOK

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

J-Lab, l'associazione culturale dedicata ai giovani: «A Trieste manca rete tra artisti»

TriestePrima è in caricamento