Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Jihadisti espulsi dall'Italia, Serracchiani: «Fvg posizione sensibile, Forze di sicurezza attente e reattive»

Lo ha affermato la presidente della Regione Debora Serracchiani commentando la decisione del ministro dell'Interno Angelino Alfano che con un suo decreto ha espulso cinque macedoni residenti a Ronchi dei Legionari (Gorizia)

«Siamo grati alle Forze dell'Ordine e al procuratore capo di Trieste per la vigilanza esercitata in Friuli Venezia Giulia e per le efficaci operazioni preventive poste in atto per la sicurezza del nostro territorio e di tutto il Paese». 

Lo ha affermato la presidente della Regione Debora Serracchiani commentando la decisione del ministro dell'Interno Angelino Alfano che con un suo decreto ha espulso cinque macedoni residenti a Ronchi dei Legionari (Gorizia) rei di incitare alla Jihad e festeggiare gli attentati dell'Isis.

«Come hanno dimostrato anche recenti tragici eventi, la situazione internazionale presenta margini di rischio imponderabili ma - ha continuato Serracchiani - è positivo il fatto che in Italia persone potenzialmente pericolose continuino ad essere individuate e messe in condizioni di non nuocere».

«Significa - ha evidenziato la presidente della Regione - che la nostra rete di intelligence,  assieme alle Autorità giudiziarie e agli investigatori, sta facendo il suo lavoro sul territorio, senza chiasso ma con efficacia».


«Siamo consapevoli - ha aggiunto - che il Friuli Venezia Giulia, per molti motivi, è in una posizione sensibile. Proprio per questa ragione è importante che i cittadini sappiano che tutte le Forze del comparto sicurezza sono molto attente e reattive e - ha concluso Serracchiani - con esse la Regione invita tutti a collaborare sempre e fiduciosamente».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Jihadisti espulsi dall'Italia, Serracchiani: «Fvg posizione sensibile, Forze di sicurezza attente e reattive»

TriestePrima è in caricamento