Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

“L’arte nel raggiro”: i Carabinieri mettono in scena le "classiche" truffe agli anziani

La rappresentazione teatrale è stata curata dalla compagnia di attori L’Armonia

La scorsa settiman, presso la sala teatrale della Chiesa di Santa Maria Maggiore in Trieste, ha avuto luogo la rappresentazione teatrale “L’arte nel raggiro”, una sorta di spettacolo-incontro per sensibilizzare sull’odioso fenomeno delle truffe agli anziani. L’iniziativa è stata curata dalla Trieste Solidale Onlus, in collaborazione con l’Arma dei Carabinieri., mentre gli attori erano della compagnia L’Armonia. 

Come noto, le truffe agli anziani sono una delle piaghe della città - vista la sua conformazione demografica -, un fenomeno purtroppo in crescita. «Le tecniche dei malviventi si fanno sempre più sofisticate. Per questo motivo - spiega il comandante provinciale dell'Arma Daniel Melis - abbiamo ritenuto opportuno stimolare una più coinvolgente riflessione sul fenomeno. In tale ottica il Comando  Provinciale dei Carabinieri di Trieste ha tenuto un ciclo di conferenze presso alcuni circoli al fine di promuovere una più attiva partecipazione dei cittadini, mentre l'originale messa in scena nella rappresentazione teatrale giunge come corollario di tutta l'articolata attività».

A presentare i sette espedienti più utilizzati dai truffatori, il giornalista di Telequattro Marco Stabile: la truffa della pelliccia, l'operatore della compagnia elettrica, l'esattore "buono e quello cattivo", l'ispettore delle poste, il cambiavalute, il finto incidente e il falso acquisto. Nella platea di spettatori, i vertici delle forze dell'ordine della città, tra cui anche il prefetto e la neo questore di Trieste.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“L’arte nel raggiro”: i Carabinieri mettono in scena le "classiche" truffe agli anziani

TriestePrima è in caricamento