Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Associazione dei genitori di bambini con tumore del Fvg: "Il nostro giudizio su Marino Andolina"

13.06.2014 | 11:29 - L'A.G.M.E.N. F.V.G. è l'Associazione dei genitori di bambini con tumore del Friuli Venezia-Giulia, fondata nel 1984 da alcuni genitori di piccoli pazienti dell'allora Ospedale Infantile Burlo Garofolo di Trieste.

Nei primi mesi di attività dell'Associazione alcuni genitori nottetempo costruirono due stanze per ospitare i bambini trapiantati di midollo dal dr. Marino Andolina.
Agli inizi solo il 25% dei bambini con tumore sopravviveva e la mortalità dopo il trapianto di midollo era altissima.
Di fronte a queste prospettive qualsiasi medico avesse scelto in quegl'anni di dedicare la propria vita a questi bambini era una persona eccezionale.
Il dr. Marino Andolina fu una di queste.
Padre del trapianto di midollo pediatrico in Italia, ha sempre dedicato la sua vita ai bambini ponendoli letteralmente al di sopra di tutto, sacrificando a loro carriera, beni, famiglia e vita privata.
Tale è la sua dedizione che durante le ferie per anni si è recato nelle zone più depresse o pericolose del pianeta a rappresentare talvolta l'unica speranza di vita per i bambini sofferenti.
Per oltre trent'anni l'abbiamo visto vivere in reparto per assistere i nostri figli, raggiungibile e disponibile ad ogni ora del giorno e della notte, l'abbiamo visto piangere con noi di felicità o disperazione, reggere personalmente in piedi sulla sedia la sacca della trasfusione, l'abbiamo visto, vincitore o sconfitto, riprendere per ogni bambino la sua lotta contro il male senza risparmiarsi, viaggiare per Ospedali cercando personalmente la soluzione migliore per i suoi pazienti e partire nei week end verso le zone di guerra dei Balcani; tutto questo senza domandare mai nulla per sè.
Chi ha avuto modo di conoscerlo meglio, senza farsi intimorire dal carattere scontroso, dalle battute taglienti, dagli sguardi silenziosi ha scoperto un grandissimo amore, una disponibilità
incondizionata e una pietà infinita per i più deboli e derelitti; un mondo di onestà trasparente e competenza di primo piano.
Non spetta a noi genitori esprimere giudizi tecnici sulle vicende che hanno coinvolto il dr. Marino Andolina; possiamo invece giudicare l'uomo, testimoniandone l'assoluto valore etico e

professionale.
A chi viceversa non conosce il dr. Andolina e fosse tentato ugualmente di giudicarlo consigliamo di tenere in braccio un bambino morente, sentendosi responsabile della sua vita, guardando negli occhi i suoi genitori, di farlo per trent'anni e poi eventualmente esprimersi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Associazione dei genitori di bambini con tumore del Fvg: "Il nostro giudizio su Marino Andolina"

TriestePrima è in caricamento