Cronaca Via della Ginnastica, 3

La passione per la pizza batte il Covid: in via Ginnastica è nata "La spiga d'oro"

La pizzeria ha aperto i battenti il 9 dicembre. Il titolare Stefano Del Fiume: "Il desiderio di aprire un posto tutto mio è stato più forte del virus"

Foto Aiello

Per realizzare il suo sogno non si è lasciato intimorire dal virus, ma ha deciso, a 31 anni, di aprire la sua pizzeria a domicilio. Il 9 dicembre, infatti, il Maestro pizzaiolo Stefano Del Fiume ha aperto in via Ginnastica 3/b "La spiga d'oro". "Il desiderio di aprire un posto tutto mio - ha dichiarato il titolare - è stato più forte del Covid. Mia moglie in questo mi ha sostenuto, perchè anche lei crede che se lo vuoi davvero, le cose succedono".  Ed è successo: in poco più di un mese "La spiga d'oro", nonostante il periodo storico, sembra abbia subito riscosso un grande successo. "Non lo dico io, ma le recensioni" ha spiegato.

"Per me questo non è un lavoro: qualcosa che amo non può esserlo - aggiunge -. Proprio per questo mi piace sperimentare e studiare i prodotti, puntando sempre all'eccellenza. Il mio motto è "il risparmio non porta guadagno". Con questa filosofia a "La spiga d'oro" viene realizzato un impasto digeribile e fragrante, con ben due tipi di farine di grani antichi macinati a pietra, lasciato maturare in frigo per 48 ore. Sta poi al cliente scegliere tra impasto integrale o normale, mentre per i celiaci c'è quello senza glutine. Il richiamo all'eccellenza e al processo di lavorazione è presente nel logo dove alcune spighe di grano diventano la pala della pizza: "Mi piace molto. L'ho ideato e fatto realizzare da una grafica che lavora con me. Il nome invece, che inizialmente doveva essere semplicemente "Da Stefano", mi è stato suggerito da mia suocera".

PizzeriaSpigaD'Oro_26-01-21__Giovanni Aiello 4-2

La chiave del successo sembra quindi essere il mix perfetto di qualità, amore e passione. Ma non solo. Stefano si è infatti distinto al Campionato mondiale della pizza di Parma e si è guadagnato diversi titoli diventati trofei da appendere al muro del suo nuovo e primo locale. Nel suo curriculum ci sono inoltre ben 12 anni di pratica nella pizzeria di famiglia e il titolo di Maestro Istruttore.

Per incentivare la sua attività, la pizzeria "La spiga d'oro" vi regala un'attenzione in più: per ogni ordine vi aspettano straccetti fritti zuccherati con crema alla nutella o al pistacchio, o deliziose zeppole salate. Stefano ha inoltre voluto mandare un messaggio ai suoi clienti: "Volevo scusarmi se nei weekend c'è stato qualche ritardo nella consegna, ma abbiamo avuto moltissimi ordini. Rimedieremo".

PizzeriaSpigaD'Oro_26-01-21__Giovanni Aiello-2

PizzeriaSpigaD'Oro_26-01-21__Giovanni Aiello 2-2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La passione per la pizza batte il Covid: in via Ginnastica è nata "La spiga d'oro"

TriestePrima è in caricamento