menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"La trappola", il corto è tutto "made in Trieste": protagonisti giovani talenti triestini in erba

La video-intervista alla regista del corto Betty Maier

È in corso di ultimazione il cortometraggioLa Trappola”, opera prima della ventenne triestina Betty Maier (all’anagrafe Elisabetta Cancelli).

«Ho ultimato la sceneggiatura a fine gennaio 2016 – riferisce la regista triestina – e successivamente siamo partiti con le riprese, che si concluderanno a breve. Il corto, che dovrebbe durare una decina di minuti, è stato girato in gran parte nella splendida location del Porto Vecchio ed al Tommaseo».

IL TRAILER (L'articolo continua sotto il filmato)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Quasi tutti gli attori – continua la regista - sono giovani e giovanissimi triestini, che hanno subito accettato di prender parte a questo progetto che, voglio sottolineare, al momento è tutto autofinanziato con i soldi che ho messo da parte negli anni. Sono in programma ulteriori esborsi, come i soldi necessari sia per l’organizzazione di una "prima" organizzata bene sia per le ultime scene da girare. Per questo è nostra intenzione proporre ad chi potrebbe essere interessato ad aiutarci a produrre il corto, in modo da riuscire a completare il progetto nel migliore dei modi possibili». 

«Il corto – prosegue la triestina -  è di genere giallo-thriller. I protagonisti sono una “femme fatale” e tre uomini con caratteristiche diverse, uno che potrebbe rappresentare per carattere il classico “boss” spaccone, presuntuoso e pieno di se, il secondo completamente sottomesso alla donna, mentre il terzo è quello più equilibrato, che peraltro compare solo ad inizio e fine corto, anche se la sua presenza è fondamentale nel corso di tutta l’opera».  betty maier-2

«L'opera – conclude Betty -  dovrebbe essere pronta prima della fine dell’estate. Come detto – continua – abbiamo intenzione di presentare il lavoro con una serata e tema, su questo stiamo studiando le migliori soluzioni possibili per organizzare una manifestazione degna di nota».

LA VIDEO-INTERVISTA ALLA REGISTA BETTY MAIER

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

social

Storie del territorio: perché il Friuli Venezia Giulia non è "il Friuli"

social

Risi e bisi: la ricetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento