Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Barcola - Gretta

"La voce della Luna", concessione decaduta per Di Finizio

Dopo un ultimo tentativo a ottobre di proroga di tre mesi da parte dell'amministrazione comunale è stata definitivamente revocata la concessione demaniale all'imprenditore triestino

Concessione decaduta per Marcello Di Finizio: è quanto riporta un verbale della Giunta comunale datata lo scorso 19 gennaio. Dopo un ultimo tentativo ad ottobre di proroga di tre mesi da parte dell'amministrazione comunale, che non ha portato ad una nuova società con nuovi soci, è stata definitivamente revocata la concessione demaniale all'imprenditore triestino, salito più volte agli onori della cronaca per le sue eclatanti  proteste (l'ultima sulla Basilica di San Pietro in Vaticano gli è costata la prigione in compagnia delle Femen ed un processo il prossimo 7 febbraio).

È dal 14 luglio di sette anni fa, data dell'incendio della 'Voce della Luna', che i passanti possono notare solamente ruderi in quello che è stato uno dei locali più 'in' di Barcola. Nonostante i tentativi di risarcimento da parte dell'assicurazione e le vibranti prese di posizione da parte dell'imprenditore, il locale non è più riuscito a ripartire, considerando gli esosi investimenti necessari.

Ora si attende una gara internazionale che assegnerà la concessione ad un nuovo attore, che avrà il compito di far ripartire lo storico locale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La voce della Luna", concessione decaduta per Di Finizio

TriestePrima è in caricamento