Cronaca

#lacontradaècasamia: consegnate al Sindaco oltre 12000 firme a sostegno del Teatro

I vertici de “La Contrada”, con la presidente Livia Amabilino e il direttore amministrativo Diego Matuchina, assieme a una nutrita rappresentanza di dipendenti, hanno consegnato al Sindaco Cosolini le 12.302 firme raccolte in pochi giorni

I vertici de “La Contrada”, con la presidente Livia Amabilino e il direttore amministrativo Diego Matuchina, assieme a una nutrita rappresentanza di dipendenti, hanno consegnato oggi pomeriggio al Sindaco Cosolini le 12.302 firme raccolte in pochi giorni a sostegno dello storico Teatro triestino.

Nel corso dell'incontro, la  presidente Amabilino ha voluto in primo luogo sottolineare al Sindaco il grande segnale di affetto che la città, tramite questo grandissimo numero di firme ottenute in un tempo molto breve, ha inteso manifestare alla “Contrada”. “Un segnale – ha detto – che ci ha addirittura sorpreso, per la sua prontezza e per l'evidente desiderio di esprimerci una grande vicinanza, solidarietà e comprensione del valore della nostra presenza. E per il quale non possiamo che ringraziare con forza, impegnandoci noi tutti – amministratori, dipendenti, tecnici e  attori – al massimo livello per salvare una realtà che è anche un'attività economica e produttiva.”

“Noi tutti, anche nei momenti più difficili, anche a costo di sacrifici e personali rinunce, non abbiamo mai mollato, perchè abbiamo sempre agito come un gruppo, tutti uniti. In questo spirito – ha concluso la Amabilino – chiediamo il sostegno delle istituzioni, senza sconti e privilegi e in piena limpidezza, per poter continuare a dare un servizio alla collettività.”

E mentre anche il direttore amministrativo Diego Matuchina ha rimarcato la “difficoltà di riuscire a esprimere ai nostri cittadini, che così fortemente ci stanno sostenendo, una gratitudine così grande”, il Sindaco Roberto Cosolini, unendosi al ringraziamento rivolto ai cittadini “per il senso di unione civica che questa raccolta di firme ha testimoniato”, ha quindi affermato che “la Città si è evidentemente e decisamente identificata con uno dei suoi teatri più amati e seguiti, e perciò è giusto che l'Amministrazione cittadina si faccia pienamente interprete presso la Regione e il Governo dell'esigenza di salvaguardare una realtà che occupa uno spazio specifico nell'”offerta culturale” di Trieste, mantenendo uno spazio anche “fisico” di grande storia e prestigio come il teatro di via Ghirlandaio, e riuscendo a “fidelizzare” un grande numero di frequentatori.”

“Non ho certo cambiato idea rispetto a quanto affermato alcuni giorni fa – ha concluso Cosolini – e anche oggi confermo che il Comune, assieme alla Regione, fare ogni sforzo per garantire, in ogni modo, che “La Contrada” possa continuare il suo prestigioso lavoro, in quella stessa sede, mantenendo le caratteristiche culturali che le sono proprie, salvaguardando le sue preziose risorse umane!”

La foto di rito per la consegna del voluminoso plico contenente le firme dei cittadini ha concluso il significativo incontro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

#lacontradaècasamia: consegnate al Sindaco oltre 12000 firme a sostegno del Teatro
TriestePrima è in caricamento