menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine repertorio

Immagine repertorio

Fanno irruzione in casa e rubano contanti, arrestati tre ladri

L'episodio è avvenuto il 10 maggio a Monfalcone nella zona delle case dei cantieri. Hanno infranto un vetro, sottratto valuta estera e altri oggetti di valore, prima di essere sorpresi dagli agenti della Polizia del capoluogo bisiaco

Nel pomeriggio del 10 maggio gli agenti del Commissariato di Monfalcone hanno arrestato tre cittadini originari dell'est Europa con l'accusa di furto aggravato. I tre ladri sono stati "beccati" in flagranza di reato dagli operatori di polizia nella zona dei cantieri navali. Le tre persone sono rispettivamente uno slovacco di 41 anni (S.R. le iniziali ndr), un cittadino di origine lettone di 31 anni (G.A. le iniziali ndr) e un 59enne di origine polacca (J.Z. le iniziali ndr). 

Tutti e tre sono stati portati nel carcere di Gorizia a disposizione della Procura della Repubblica che sta valutando provvedimenti di allontanamento dal territorio italiano, in quanto gravati da precedenti e considerati "pericolosi per la sicurezza pubblica" come conclude la nota. 

I fatti 

La segnalazione alla Polizia arriva da un cittadino che transitava in quel momento nella zona dei cantieri di Monfalcone. Gli agenti vengono informati e si recano sul posto dove, dopo una prima perlustrazione del perimetro dell'abitazione, trovano il vetro di una finestra infranto.  

Da qui i poliziotti decidono di fare irruzione all'interno della casa dove soprendono i tre che si erano introdotti nell'abitazione approfittando della momentanea assenza dei proprietari. I ladri avevano già messo a soqquadro la casa e avevano sottratto "una somma di denaro in varie valute estere, nonché di altri oggetti di valore".  

I tre individui erano in possesso di diversi arnesi atti allo scasso, come chiavi inglesi, pinze, cacciaviti e alcuni seghetti per metallo, oltre ad un coltello a serramanico ed una bicicletta probabilmente trafugata in un precedente furto. Tutti gli arnesi, come pure il mezzo a due ruote, sono stati confiscati e posti sotto sequestro. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Appartamento piccolo? I segreti per farlo sembrare più grande

Alimentazione

Utensili e stampi da forno in silicone: rischi per la salute

social

Il Monviso fotografato da 270 chilometri: la foto è subito virale

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Veicoli Commerciali

    Mezzi pesanti: regole e limiti di velocità

  • Scuola

    Metodo di studio: i consigli per memorizzare in poco tempo

Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento