rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Latitanti sul confine

Arrestato ladro di formaggio, la latitanza finisce al Coroneo

L'uomo, un cittadino romeno di 54 anni, era ricercato per aver rubato undici tranci di grana padano all'interno di un supermercato di Bergamo

La sua pancia prominente viene utilizzata come “specchio per le allodole” per passare indenne dall’uscita senza acquisti. Infatti, quando l’addetto alla sicurezza di un supermercato di Bergamo lo controlla per averlo notato girare insistente nelle corsie prendendo e rimettendo vari prodotti, lui con scioltezza solleva la maglietta mostrando che sotto oltre al suo ventre prominente non vi è alcun prodotto. Ma una volta questa scaltra tecnica non funziona e nell’impeto di sollevare il maglione gli cade da sotto il pantalone un trancio di grana. Allora ci si accorge che dietro la schiena ne celava altri 10. E così per lui scatta la denuncia e inizia un processo.

Alla condanna il golosone di formaggio è ormai sparito. A distanza di qualche tempo viene controllato dalla Radiomobile di Aurisina che lo rintraccia su un pullman di linea. L’uomo, un cittadino romeno di 54 anni, risulta ricercato dovendo scontare 4 mesi per furto aggravato. Così l’equipaggio della Radiomobile di Aurisina lo arresta e lo conduce al carcere del Coroneo a Trieste.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato ladro di formaggio, la latitanza finisce al Coroneo

TriestePrima è in caricamento