Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Ladro seriale arrestato al Montedoro Freetime: sequestrato dispositivo antiallarme

Trovata refurtiva da più di 600 euro. Il colpevole possedeva anche speciali tasche cucite nel cappotto per nascondere merce rubata

Arrestato al Montedoro Freetime un ladro seriale il pomeriggio di sabato 28, riconosciuto da un dipendente del negozio Unieuro che lo aveva già notato in alcune fotografie segnaletiche. L'azienda aveva infatti già diffuso nei punti vendita le foto dell'uomo, che aveva già perpetrato diversi furti in altre filiali della stessa catena nel centro-nord Italia. Dotato di un jammer, ossia un dispositivo per inibire il funzionamento dell'allarme antitaccheggio, e di speciali tasche cucite nel cappotto apposta per nascondere merce rubata, il ladro stava per uscire dall'esercizio commerciale quando (forse per un malfunzionamento del jammer) l'allarme è scattato all'improvviso.

il vigilante ha quindi invitato lo sconosciuto a rientrare per verificare quale fosse il problema. Quest’ultimo, rovistando nelle tasche del giubbotto che indossava per mostrare di non aver nulla da nascondere ha dato, invece, modo al dipendente di vedere, all’interno della tasca, un'etichetta antitaccheggio. Il dipendente ha quindi richiesto l’intervento della Polizia.

Prima che gli operatori giungessero sul posto il fermato si è liberato di uno jammer privo del cavo elettrico di alimentazione. (l'apparecchio è composto da un corpo contenente circuiti e batterie e un cavo elettrico, lungo  il quale corre il segnale inibitore che può essere attivato o disattivato tramite un interruttore). Inoltre, il reo aveva abbandonato in un espositore poco lontano quattro occhiali da sole Ray-Ban dotati ancora di etichetta antitaccheggio, che erano stati sottratti poco prima da un vicino negozio di ottica.

L’autore del reato è stato identificato per S.S., nato in Serbia 27 anni fa. La perquisizione effettuata dagli operatori ha permesso di rinvenire sul corpo dell’uomo un cavo elettrico avvolto attorno al busto i cui jack combaciavano perfettamente con gli ingressi dello jammer rinvenuto; durante la stessa perquisizione si è osservato come, all’interno del giubbotto a 3/4 indossato da S.S. vi erano state cucite artigianalmente due enormi tasche atte a contenere anche oggetti piuttosto ingombranti.

Sequestrato quindi il giubbotto modificato artigianalmente, lo jammer e il cavo elettrico. Gli occhiali da sole, del valore di 624 euro, invece, sono stati restituiti all’avente diritto. Dalla ricostruzione effettuata dagli inquirenti è emerso che S.S., dopo aver sottratto gli occhiali,è riuscito ad allontanarsi dal negozio di ottica senza essere individuato, in quanto aveva acceso lo jammer. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladro seriale arrestato al Montedoro Freetime: sequestrato dispositivo antiallarme

TriestePrima è in caricamento