Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

L'Altra faccia del Verde, gli Appuntamenti di Oggi

Numerose iniziative per bambini ed adulti oggi a Trieste, ed un pubblico convegno al Revoltella per la maggior promozione della "Cultura Verde" nella nostra città Seconda giornata oggi della 1° edizione del Festival “L’altra faccia del Verde”...

Numerose iniziative per bambini ed adulti oggi a Trieste, ed un pubblico convegno al Revoltella per la maggior promozione della "Cultura Verde" nella nostra città

Seconda giornata oggi della 1° edizione del Festival "L'altra faccia del Verde" organizzato dal Comune di Trieste in concomitanza con la "Giornata Nazionale dell'Albero" patrocinata dal Ministero dell'Ambiente.

Dopo l'incontro introduttivo della prima giornata svoltasi ieri sera sul tema "Alberi in città, condomini per gli animali", con Andrea Colla e Alfonso Tomè, nella giornata "clou" di oggi avrà luogo innanzitutto un animato "meeting" dei bambini delle scuole cittadine che, in mattinata, a partire dalle ore 10, daranno vita in piazza della Borsa alla manifestazione "AlberiAmo la città", con varie attività di gioco e apprendimento attorno al bosco simbolico installato nella piazza ("Liberiamo le foglie", "Caccia al rifiuto", "Conosciamo la Quercia") che si concluderanno con un festoso "girotondo attorno al bosco".

Sempre oggi, ulteriori appuntamenti specificamente dedicati ai più piccoli, per sottolineare l'importanza della divulgazione della "cultura verde" fin dalla giovane età e già dai primi livelli scolastici, sono stati organizzati in diverse sedi museali e bibliotecarie: dalle ore 10 alle 12 al Civico Orto Botanico di via Marchesetti "Alberi in forma" con giochi e passeggiata in tema (prenotare contattando lo 040-675.8669); sempre dalle ore 10 alle 12, ma al Civico Museo di Storia Naturale di via dei Tominz "Piante: un viaggio nel tempo" (prenotare allo 040-675.8669); dalle 10 alle 13 alla Biblioteca "Stelio Mattioni" di via Petracco (Borgo San Sergio) "All'ombra dei libri" e "Storie sotto le fronde" (prenotare allo 040-823.893); infine, nel pomeriggio, dalle ore 16 alle 18 alla Biblioteca "Quarantotti Gambini" di via delle Lodole 7/a (San Giacomo) "Verdi letture e profumati germogli" (prenotazione allo 040-064.9556).

Ma anche per i più "grandi", ecco nel pomeriggio un momento centrale della "due giorni" con lo specifico obiettivo di un approfondimento più "tecnico" delle diverse tematiche inerenti il verde "nostrano", le sue peculiarità, il suo rapporto con il territorio e con gli animali.

In tal senso, con inizio alle ore 17, si svolgerà all'Auditorium del "Revoltella" un pubblico convegno per illustrare e discutere le problematiche del nostro patrimonio verde pubblico, il nuovo Regolamento comunale sul Verde, l'affidamento di aree verdi, degli Orti Sociali Urbani e degli Orti Scolastici, il recupero del Parco di Villa Bazzoni, l'istituzione del Sentiero naturalistico sul Monte Valerio e i programmi di collaborazione tra Comune e Università per sviluppare la pubblica conoscenza delle piante nei parchi e giardini pubblici. In tale contesto verrà anche presentato un concorso fotografico sul tema "L'albero del cuore" che avrà il particolare scopo di mettere in luce il legame più profondo e quasi affettivo che può legare l'uomo alle piante.

Interverranno: per il Comune di Trieste l'Assessore al Demanio, Patrimonio e Lavori pubblici, Andrea Dapretto con i funzionari Antonia Merizzi, Rossana Zagaria, Anna Nisi e Alfonso Tomè; Susanna Derganc del Comitato di Ponziana, Pier Luigi Nimis del Dipartimento di Biologia dell'Università di Trieste e Maurizio Lozei giornalista.

L'iniziativa del Festival nel suo complesso - come ha osservato l'Assessore Dapretto in sede di presentazione - si pone l'obiettivo di una sempre più ampia ed efficace promozione della "cultura del verde" nella nostra città, adottando una visione del vivere civile e urbano più attenta alla cura e al rispetto verso le piante, nostre preziose "compagne di viaggio".

"Intendiamo riproporla anche per i prossimi anni, coinvolgendo pure le Regioni e i Paesi vicini, quali Austria e Slovenia, di cui è nota la tradizionale attenzione verso il verde, anche per condividere con essi le esperienze tecniche e amministrative in materia."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Altra faccia del Verde, gli Appuntamenti di Oggi

TriestePrima è in caricamento