Rissa tra giovani armati di bastoni in largo Barriera, indagini della Polizia

Notte movimentata quella di ieri in largo Barriera. Tre giovani sulla ventina, si sono scagliati su altri tre. Spuntati anche due bastoni. Sul posto alcune pattuglie della Volante che hanno calmato gli animi

Era passata da poco la mezzanotte di ieri 14 novembre quando nella zona di largo Barriera è scoppiata una rissa tra sei giovani sedata dall'intervento della Squadra Volante. Al momento la Polizia sta indagand, per ricostruire la vicenda e sulle possibili cause della lite. "In tutto erano in sei - ha raccontato un testimone a TriestePrima -. Tre hanno seguito gli altri tre da via Oriani fino davanti al New Yorker (negozio di abbigliamento ndr) e lì si sono iniziati a picchiare. C'erano anche dei bastoni". 

I tre ragazzi sarebbero stati armati di bastoni, come pure l'altro gruppo, composto da una coppia e da un ragazzo. In quel momento, una Volante impegnata nel controllo del territorio ha notato la scena e si è portata sul posto, iniziando a dividere i due gruppi e per tentare di calmare gli animi. Poco prima dell'arrivo della Polizia, alcuni dei giovani coinvolti avrebbero tentato di salire a bordo di un taxi, forse per nascondersi, forse per chiedere al conducente di aiutarli nella fuga. 

Per sedare la rissa tra i due gruppi sono giunte sul posto altre pattuglie della Volante. "Direi sulla ventina - ha risposto così il testimone alla domanda sull'età dei giovani coinvolti -. Sembravano stranieri, dell'est Europa". Alla richiesta di maggiori informazioni sulla vicenda, la Questura ha risposto: "Ci sono indagini in corso". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tuiach porta in tribunale Parisi ma perde la causa

  • Sara Gama corregge giornalista di Sky: "Trieste è in Venezia Giulia"

  • Riccardo Scamarcio in piazza Unità: battibecco con Telequattro e poi le scuse

  • Brutto incidente in superstrada, due persone a Cattinara

  • Brutto incidente in via Costalunga, un ferito

  • Uccise Nadia Orlando: si suicida dopo la condanna a 30 anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento