menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Doveva essere in carcere ma vagava libera da cinque anni, arrestata a Duino

Una donna 66enne di origine romena è stata fermata sabato da una volante del Commissariato del comune ai margini della provincia di Trieste. Aveva scontato un anno e quattro mesi e poi le erano stati riconosciuti i domiciliari che evadeva di continuo. Rintracciata a bordo di un bus sulla tratta Romania-Italia

Era stata condannata all'arresto dalla Corte d'Appello di Catanzaro sei anni fa ma vagava liberamente tra l'Italia e l'est Europa. Questo "girovagare" si è interrotto sabato in provincia di Trieste quando una volante del Commissariato di Duino ha intercettato la donna 66enne di origine romena mentre viaggiavaa bordo di un autobus che regolarmente effettua la tratta Romania-Italia. 

I fatti 

La donna è stata riconosciuta all'interno di un'area di sosta del raccordo autostradale 13. Gli agenti di Polizia, dopo un rapido controllo, trovavano degli accertamenti nella banca dati per cui la cittadina romena era depositaria di un provvedimento di cattura per "l'esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari" che proprio nel 2012 era stata trasformata in una custodia cautelare in carcere. Prima degli arresti domiciliari la donna aveva scontato una pena di un anno e quattro mesi.  

"Allontanatasi dai domiciliari, a fine 2013 avrebbe fatto ritorno in Romania" dalla nota della Questura. Sabato il rintraccio e, dopo le formalità di rito, la cittadina romena è stata accompagnata presso la locale Casa circondariale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Nasa: arriva la prima foto panoramica di Marte

social

'Enoteche d'Italia': la guida del Gambero Rosso premia anche Trieste

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento