Latitante dal 2010, fermata in Slovenia e consegnata alla Polizia italiana

La donna, croata di 25 anni, era ricercata in ambito europeo per associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti: è accusata di aver fatto parte di un gruppo malavitoso dedito allo spaccio nel territorio nazionale di grosse partite di cocaina importate dall’Olanda e Spagna

È stata estradata dalla Slovenia una cittadina croata di 25 anni ricercata in ambito europeo per associazione a delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. H.S. è stata presa in consegna l’altra mattina all’ex valico di Fernetti dal personale della IV Zona Polizia di Frontiera – Settore di Trieste. La donna, ora nel carcere di via del Coroneo, era destinataria di un ordine di custodia cautelare emesso nel dicembre 2010 dal Giudice per le indagini preliminari presso il Tribunale di Trento.

H.S. è accusata di aver fatto parte di un gruppo malavitoso dedito allo spaccio nel territorio nazionale di grosse partite di cocaina importate dall’Olanda e Spagna. In particolare, la donna avrebbe avuto l’incarico di consegnare la droga e riscuotere i crediti del sodalizio criminale; avrebbe inoltre partecipato attivamente alla pianificazione dei traffici illeciti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fotografa i bambini e poi scappa su un’auto blu: la segnalazione parte dal Carso

  • Violento nubifragio sulla città, ai Vigili del fuoco raffica di richieste d'aiuto

  • Rifiuta le sue avances e lui le sputa addosso: sconcerto in piazza Libertà

  • Blitz di CasaPound in Consiglio sull'immigrazione, consigliere leghista: "Ai migranti sparerei"

  • Covid-19: quattro nuovi casi in Fvg, salgono i ricoverati in terapia intensiva

  • A Trieste "rischio" riammissioni in Slovenia, ecco perché i migranti arrivano a Udine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TriestePrima è in caricamento