Cronaca

Lavoratori interinali della regione: risolto il “caso” segnalato dal consigliere emiliano edera

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TriestePrima

La soluzione del "caso" dei lavoratori interinali della Regione è stata salutata con soddisfazione dal consigliere regionale Emiliano Edera dei Cittadini che tra i primi aveva evidenziato il problema, chiedendo alla Giunta regionale di intervenire in merito. La questione ha riguardato un centinaio di "lavoratori somministrati" dall'impresa Talea cui la Regione aveva affidato, con un contratto di durata triennale in scadenza a giugno 2017, l'incarico di reclutamento. La società in questione è stata successivamente interessata da una vertenza con Equitalia e ciò ha comportato la necessità di un intervento della Regione che, svolgendo azione di surroga nei confronti di Talea, ha innanzitutto provveduto a far fronte ai mancati pagamenti degli stipendi dei lavoratori interinali. L'importanza delle attività che i lavoratori interinali svolgono a favore degli Enti del Servizio sanitario regionale e nelle varie Direzioni dell'Amministrazione regionale ha poi convinto l'Amministrazione regionale ad intervenire affinchè queste persone potessero nuovamente prestare la loro opera. «La Giunta - ha sottolineato Edera - ha trovato puntualmente la soluzione, garantendo i servizi ai cittadini e tutelando i lavoratori. Il contratto con Talea è stato risolto e il servizio affidato alla società Lavorint, seconda classificata alla gara d'appalto. Nel momento in cui si discute in Aula del Comparto Unico, ancora una volta questa Amministrazione ha dimostrato una grande attenzione nei confronti dei lavoratori».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoratori interinali della regione: risolto il “caso” segnalato dal consigliere emiliano edera

TriestePrima è in caricamento