rotate-mobile
Cronaca

Lavori Park s. Giusto e Gas Acegas: il Punto Fatto Oggi dagli Assessori e dai Tecnici del Comune

Il punto sui  lavori in atto al Park San Giusto, dove dai primi di ottobre inizieranno i primi  interventi, nonché le opere di sostituzione delle tubazioni in ghisa grigia in città da parte di AcegasAps: sono stati questi i temi al centro di...

Il punto sui lavori in atto al Park San Giusto, dove dai primi di ottobre inizieranno i primi interventi, nonché le opere di sostituzione delle tubazioni in ghisa grigia in città da parte di AcegasAps: sono stati questi i temi al centro di un'articolata conferenza stampa, svoltasi oggi nella sala giunta del palazzo comunale, alla quale sono intervenuti gli assessori comunali all'Edilizia e Lavori pubblici Elena Marchigiani e al Commercio e Artigianato Elena Pellaschiar, Franco Sergas per Park San Giusto, i dirigenti comunali Carlo Nicotra, Enrico Cortese e Giulio Bernetti e Enrico Altran per AcegasAps.

LAVORI PARK S. GIUSTO
L'assessore all'Edilizia e Lavori pubblici Elena Marchigiani ha tra l'altro evidenziato l'impegno dell'Amministrazione per ridurre al minimo i disagi provocati da un così grande cantiere (sotto il colle di San Giusto, su cinque piani, e in un tempo previsto di 3 anni, saranno realizzati 718 posti auto box, di cui 308 a rotazione, 376 in concessione a terzi con diritto di superficie novantennale e 34 per il Comune).
Nello specifico, per limitare l'impatto del transito dei mezzi pesanti, impegnati nell'asporto del materiale inerte, lo stesso transito non avverrà nelle ore di punta (tra le 7.30 e le 9.30; tra le 17.30 e le 19.30).
Previsti anche accorgimenti per quanto riguarda le lavorazioni rumorose che, sulla via Teatro Romano, potranno svolgersi solo dal lunedì al sabato, dalle 8.00 alle 12.00 e dalle 13.30 alle 17.00.
È stato inoltre previsto un piano di monitoraggio della qualità ambientale che comporterà, in corso d'opera e con la collaborazione dell'Arpa, la presenza di stazioni di rilievo di vibrazioni, rumore e polveri; questo al fine di intervenire in caso di superamento dei valori previsti dalla normativa.
Inoltre tutti gli edifici contermini, dopo essere stati oggetto di accurati rilievi dello stato di fatto, saranno altresì oggetto di un continuo monitoraggio con strumenti di altissima precisione.
Ciò consentirà di prevenire qualsiasi danno di rilievo anche, se del caso, interrompendo i lavori e provvedendo a opere di consolidamento in fase di avanzamento dello scavo.
Sottolineando la positiva e coordinata azione messa in atto, da alcuni superabili disagi - ha aggiunto l'assessore Elena Marchigiani- "vogliamo inoltre creare un'opportunità, per avviare un progetto più ampio di riorganizzazione degli spazi, per iniziare un processo di riqualificazione delle aree vicine al Teatro Romano".
"Le grandi opere -ha concluso l'assessore Marchigiani- devono diventare anche un'opportunità per realizzare spazi pubblici", a tutto beneficio dei cittadini.
"Abbiamo fatto tutti gli sforzi necessari per ridurre al minimo l'impatto ambientale -ha aggiunto Franco Sergas di Park San Giusto- in realtà tutto il cantiere, tipo 'metropolitana' sarà sonorizzato e nel sottosuolo, ad una profondità che va dai 20 ai 40 metri, all'interno di caverne e gallerie". Anche i ventilatori saranno silenziati e per quanto riguarda i camino che asporteranno circa 300 metri cubi di materiale al giorno, questi non saranno più di 10 o 15 per giornata e seguiranno percorsi già scelti e il meno invasivi possibili. Confermata anche l'azione di monitoraggio costante di tutti gli edifici della zona per attuare, se necessario, eventuali azioni di consolidamento.

LAVORI ACEGAS. SOSTITUZIONE TUBAZIONI GAS
Altro tema invece nella seconda parte dell'incontro, dedicato ai programmati lavori da parte di AcegasAps e che vedranno la sostituzione delle tubazioni gas in ghisa grigia e la messa in protezione catodica delle condotte in acciaio. Tali lavori - ha detto l'assessore Marchigiani - interesseranno la rete stradale cittadina il cui sviluppo complessivo è pari a 380 km.
In particolare, entro il 2014 gli interventi previsti per la sostituzione della ghisa grigia coprono un totale di 107 km di strade; entro il 2015 dovranno inoltre essere realizzati gli interventi di protezione catodica dei tubi in acciaio su un totale di ulteriori 140 km.
Vista la copertura massiccia dell'intera operazione, rilevanti saranno i disagi alla circolazione veicolare e pedonale, con conseguenti ripercussioni sulle attività commerciali prospicienti i cantieri.

Proprio per far fronte a queste difficoltà, gli assessori Marchigiani e Pellaschiar, assieme agli uffici comunali competenti e ad AcegasAps hanno messo a punto tutta una serie di accorgimenti che, unti ad un tavolo di coordinamento costante, puntano a ridurre al minimo i problemi per la cittadinanza.
Tra gli accorgimenti adottati figurano: un tavolo informativo con l'ANACI, finalizzato a sensibilizzare gli Amministratori Stabili affinché si attivino tempestivamente nella messa a norma delle entrate gas sugli edifici coinvolti dai rinnovi; una procedura operativa per agevolare i soggetti coinvolti nella messa a norma delle entrate stradali; un tavolo di coordinamento con l'ATER; un portale web dedicato, in modo da aggiornare in tempo reale l'utenza sullo stato di avanzamento dei lavori.
Inoltre, laddove tecnicamente possibile, il risanamento delle tubazioni sarà attuato attraverso l'impiego di tecnologie di "relining", che consentono di contenere la movimentazione terra (e relativi camion e mezzi d'opera) e limitare l'impatto dei lavori sul tessuto urbano.
Questi interventi -ha spiegato ancora Enrico Altran di AcegasAps- si sviluppano con "cantieri su reti in servizio e questo complica notevolmente il lavoro". Comunque pensiamo di poter utilizzare nel 60% dei casi la tecnica di "relining" (senza scavi in trincea ma infilando il tubo nuovo nel vecchio) mentre nel restate 40% saremo costretti ad intervenire con tecniche tradizionali.
Massima attenzione alle problematiche dei commercianti che saranno interessati dai lavori è stata ribadita dall'assessore Elena Pellaschiar, che ha confermato la positiva e coordinata e strettissima azione tra tutti i servizi del Comune e di AcegasAps. Sui siti internet di AcegasAps saranno via via disponibili e consultabili gli aggiornamenti sulle diverse fasi dei lavori di sostituzione delle tubazioni AcegasAps.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavori Park s. Giusto e Gas Acegas: il Punto Fatto Oggi dagli Assessori e dai Tecnici del Comune

TriestePrima è in caricamento