menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lavori scuole Emo-Tarabocchia e Saba, Grim: «Abbattimento consumi energetici tra 10 ed 30%»

La conferma arriva dall'assessore comunale all'Educazione Antonella Grim: «Questa soluzione ci consente anche di raggiungere un duplice obiettivo: evitare dispersioni termiche e ridurre i consumi energetici. Una scelta mirata che evidenzia la sensibilità per la sostenibilità ambientale»

«Anche nel mese di agosto, in coincidenza con le vacanze scolastiche e  quindi con la piena disponibilità ad operare in queste strutture, sono stati realizzati due importanti interventi manutentivi che riguardano due edifici scolastici cittadini. Si tratta di due scuole del comprensivo Roiano Gretta, la scuola primaria Emo Tarabocchia e la scuola secondaria di primo grado Saba».

La conferma arriva dall'assessore comunale all'Educazione Antonella Grim che sottolinea «'impegno dell'Amministrazione comunale nel cercare di offrire luoghi sempre più adeguati, funzionali e accoglienti per studenti, insegnanti e operatori scolastici. Un impegno forte, nella consapevolezza che le strutture scolastiche adeguate devono essere una priorità, per aiutare e contribuire a crescere e a formare sempre meglio le nuove generazioni».

I due interventi alla Emo-Tarabocchia e alla Saba consistono nella riqualificazione della copertura del tetto mediante la posa di un nuovo strato di coibentazione, al di sopra dello strato superficiale esistente, previa applicazione di uno strato separatore e di eventuale barriera al vapore, con successiva realizzazione di un nuovo strato impermeabilizzante superiore su tutta la superficie della copertura. Nello specifico sulle superfici sarà posato un pannello isolante in poliuretano espanso (dello spessore medio di 10 cm.) sopra il quale verrà stesa una membrana prefabbricata a base di bitume polimero plastomero dello spessore di 4 mm.

Infine la superficie a cella guaina sarà "metallizzata" a mezzo vernice d'alluminio autoriflettente in veicolo resino-bituminoso. L'intervento -che ha carattere sperimentale- consentirà un significativo abbattimento dei consumi energetici, quantificato a consuntivo tra il 10 ed il 30 %, a seconda del grado di copertura preesistente degli edifici.

«Questa soluzione -ha concluso l'assessore Antonella Grim- ci consente anche di raggiungere un duplice obiettivo: evitare dispersioni termiche e ridurre i consumi energetici. Una scelta mirata che evidenzia ancora una volta l'attenzione e la sensibilità dell'Amministrazione comunale per le tematiche della sostenibilità ambientale, a maggior ragione in due scuole dove crescono i cittadini del futuro».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Torta rustica di polenta e verdure: la ricetta

Salute

Controlli gratuiti per le donne: torna l'H-Open Week di Onda

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Johnson&Johnson in Fvg: oltre 3500 dosi in arrivo il 15 aprile

  • Cronaca

    Covid: giù ricoveri e tasso di positività, boom di guariti

  • Cronaca

    Malore fatale in casa a 65 anni: ritrovato quattro giorni dopo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TriestePrima è in caricamento