Le previsioni scoraggiano gli equipaggi, tamponi giù del 50 per cento

Le stime per oggi 9 ottobre parlavano di 800 test (si arriverà a 400 scarsi), mentre per il sabato la cifra è di 1150 (ma sono solo 600 le prenotazioni). Numeri condizionati dal maltempo previsto

foto Fabio Taccola

Le stime iniziali fatte da Barcolana per la giornata di oggi 9 ottobre parlavano di 800 tamponi e di una previsione di 1150 da fare l'indomani. I numeri e le proiezioni raccontano tuttavia una realtà molto diversa che, confidando nella clemenza delle nefaste condizioni atmosferiche previste per domenica (50 nodi di bora scura ndr), potrebbe produrre una partecipazione alla regata di circa il 50 per cento degli iscritti. Nella struttura del molo IV messa in piedi dalla Svbg assieme all'Azienda Sanitaria e alla Protezione Civile, la giornata di oggi, secondo il personale sanitario presente e interpellato da TriestePrima, dovrebbe chiudersi con l'effettuazione di 400 tamponi scarsi, mentre le prenotazioni ricevute per sabato sono appena 600. 

Tamponi e proiezioni

Un drastico calo che può avere diverse motivazioni e spiegato in virtù di scelte personali. Il maltempo che condiziona le previsioni metereologiche per la seconda domenica di ottobre non aiuta e in molti casi potrebbe aver dissuaso l'equipaggio dal partecipare alla regata e, di conseguenza, dall'obbligo di presentarsi nell'area dedicata allo screening per il test rapido. Oggi sono ad esempio 18 le persone che avevano prenotato il test tapido ma che dalle parti del molo IV A questa situazione vanno aggiunti i velisti che alla Barcolana solo si iscrivono per ottenere i gadget, i regali previsti o per poter pronunciare quel "c'ero anch'io", nato a Barcola ormai 52 anni fa. 

Le decisioni

"Le barche che arrivano dal Veneto al momento sono ferme e le previsioni per domenica, al momento, parlano di maltempo" così Mitja Gialuz raggiunto telefonicamente. Per un miglioramento delle condizioni meteo e scongiurare quello che potrebbe essere un clamoroso annullamento della regata più affollata al mondo, ci vorrebbero da un lato le decisioni della Capitaneria di porto - domani è in programma il consueto briefing del sabato - e dall'altro un improvviso miracolo atmosferico capace di ribaltare le previsioni. Chissà che da lassù il comandante Chersi non stia architettando qualcuna delle sue. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione da domenica in Friuli Venezia Giulia

  • Calci e pugni in faccia a una 13enne, la madre: "Sta malissimo"

  • Fvg in zona gialla fino a venerdì poi la stretta: possibili nuovi parametri, rischio rosso

  • Il Gambero Rosso premia le migliori pasticcerie d'Italia, cinque sono a Trieste

  • Cadono in moto in galleria San Vito: grave il passeggero

  • Possibile stato d'emergenza fino ad aprile, e intanto il Fvg rischia la zona rossa

Torna su
TriestePrima è in caricamento