rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca

Lega Nord: «Stop discriminazione degli italiani, regalati 1500 euro al mese a ogni clandestino»

12.06 - «Sorprende –ha dichiarato l'On. Massimiliano Fedriga- che Serracchiani si dia tanto da fare per difendere un atto illegittimo come la trascrizione dei matrimoni gay, al punto da scrivere addirittura al Governo, e non sprechi invece una goccia di inchiostro a tutela dei nostri cittadini»

La Lega Nord ha presentato ieri, in una conferenza stampa, la propria  proposta per eliminare le disparità di trattamento tra residenti e
clandestini e per sollecitare un impiego più responsabile dei fondi  pubblici.
«Stiamo vivendo una situazione paradossale –ha esordito il capogruppo alla  Camera e segretario nazionale della Lega Nord Massimiliano Fedriga- con un  Governo che da un lato aumenta tasse e accise e finanzia con milioni di  euro l’immigrazione clandestina e dall’altro taglia i fondi per le  famiglie


«Ricordo che a ogni clandestino sono assegnati, direttamente o  indirettamente, quasi 1500 euro al mese per vito e alloggio, altri 2,5
euro al giorno per le spese minute, schede telefoniche da 15 euro e  sigarette
«La Lega, in Commissione Bilancio durante la discussione sulla legge di  Stabilità, ha cercato di spostare gli ulteriori 190 milioni annui, che il  Governo ha deciso di stanziare per un triennio intero a favore  dell’immigrazione, a beneficio sia delle forze dell’ordine per garantire  maggior sicurezza che a integrazione del fondo disabilità. Una proposta,  la nostra, bocciata dal voto contrario del Partito Democratico.»  «Sorprende –ha proseguito il deputato- che Serracchiani si dia tanto da  fare per difendere un atto illegittimo come la trascrizione dei matrimoni  gay, al punto da scrivere addirittura al Governo, e non sprechi invece una  goccia di inchiostro a tutela dei nostri cittadini, palesi vittime di una  profonda ingiustizia sociale, atta unicamente a foraggiare con milioni di  euro associazioni e cooperative amiche in particolare del Pd e di Ncd.»


«A fronte di tanta immoralità –ha concluso Fedriga- la Lega chiede con  forza che il trattamento riservato ai clandestini sia la misura minima da  applicare ai nostri concittadini in difficoltà: è discriminatorio e  offensivo verso chi ha vissuto e versato i contributi per una vita intera  nel nostro Paese vedersi ridotto alla fame in conseguenza dello  spostamento delle risorse in favore degli ultimi arrivati, e contro tale  ingiustizia ci batteremo fino in fondo.»


Una linea dura, condivisa pienamente anche dal segretario provinciale  Pierpaolo Roberti.
«Le scelte del Governo non fanno altro che fomentare, non bastasse già la  crisi economica, ulteriori tensioni sociali. La nostra risposta deve  essere coerente e concreta: eliminare le disparità di trattamento è un  primo passo per garantire un minimo di ossigeno ai disoccupati, agli  anziani e alle famiglie che non arrivano a fine mese.»
«Qualche giorno fa –ha raccontato Roberti- ho incontrato un triestino che  ha perso il posto di lavoro e che dunque da tre anni è disoccupato: con il  contributo minimo di inserimento che gli è stato assegnato, pari a 250  euro mensili, deve pagarsi 50 euro di canone Ater e vivere con ciò che  resta. Questa persona, non potendo ovviamente rinunciare a nutrirsi e non  riuscendo a pagare le bollette, a oggi vive al buio. Per contro, mentre la  nostra gente è ridotta a campare così, i 350 clandestini di stanza a  Trieste vengono trattati con i guanti.»
«La Lega Nord ha pertanto deciso di consegnare una mozione ai capigruppo  di maggioranza e opposizione, anche negli enti in cui il partito non ha  una propria rappresentanza, per far sì che tutti i contributi erogati ai  triestini in difficoltà siano almeno della stessa entità di quelli  stanziati in favore degli extracomunitari.»
«L’auspicio –ha concluso Roberti- è che per una volta, di fronte a una  simile disparità di trattamento, il buon senso prevalga sui pregiudizi
ideologici e che nessun gruppo consiliare si assuma la responsabilità di  permettere che situazioni come quella del disoccupato citato abbiano 
ancora luogo in futuro

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lega Nord: «Stop discriminazione degli italiani, regalati 1500 euro al mese a ogni clandestino»

TriestePrima è in caricamento